Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 768 del 13/01/2017

Cassazione civile, sez. II, 13/01/2017, (ud. 06/10/2016, dep.13/01/2017),  n. 768

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. MANNA Felice – Presidente –

Dott. LOMBARDO Luigi Giovanni – Consigliere –

Dott. ORICCHIO Antonio – rel. Consigliere –

Dott. PICARONI Elisa – Consigliere –

Dott. SCARPA Antonio – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 14905-2012 proposto da:

D.B.G., (OMISSIS), D.B.S. (OMISSIS), NELLA

QUALITA’ DI EREDI di D.B.F. elettivamente domiciliati in

ROMA, VIA TARVISIO N 2, presso lo studio dell’avvocato STUDIO

FARSETTI AMOROSO, rappresentati e difesi dall’avvocato GIOVANNI

VERDE;

– ricorrenti –

contro

CONDOMINIO (OMISSIS), – (OMISSIS) – IN PERSONA DELL’AMM.RE P.T.,

elettivamente domiciliato in ROMA, VIA DEI MONTI PARIOLI 48, presso

lo studio dell’avvocato RENATO MARINI, rappresentato e difeso

dall’avvocato AGOSTINO MAIELLO;

F.S., C.F. (OMISSIS), elettivamente domiciliata in ROMA,

VIA DEI MONTI PARIOLI 48, presso lo studio dell’avvocato RENATO

MARINI, rappresentata e difesa dall’avvocato GIUSEPPE NASELLO;

– controricorrenti –

avverso la sentenza n. 704/2012 della CORTE D’APPELLO di NAPOLI,

depositata il 27/02/2012;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

06/10/2016 dal Consigliere Dott. ANTONIO ORICCHIO;

udito l’Avvocato Massimo Farsetti con delega depositata in udienza

dell’Avv. Verde Giovanni;

difensore dei ricorrenti che ha chiesto l’accoglimento del ricorso;

udito L’Avv. Maiello Agostino con delega dell’Avv. Nasello Giuseppe

per F.S. e l’Avv. Maiello Agostino per il Condominio, i

quali hanno chiesto l’accoglimento degli scritti depositati;

udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

CAPASSO Lucio, che ha concluso per il rigetto del ricorso.

Fatto

FATTO E DIRITTO

La Corte:

esaminati gli atti;

rilevato che emerge una questione, rilevabile di ufficio ex art. 384 c.p.c., comma 3, inerente l’interesse del ricorrente all’impugnazione di delibera condominiale reiettiva di istanza di altro condomino, invita le parti a dedurre sulla questione con apposita memoria da depositarsi entro giorni 30 (trenta) dalla comunicazione della presente ordinanza.

PQM

Così deciso in Roma, nella Camera di Consiglio della Sezione seconda Civile della Corte Suprema di Cassazione, il 6 ottobre 2016.

Depositato in Cancelleria il 13 gennaio 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA