Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 6515 del 22/03/2011

Cassazione civile sez. III, 22/03/2011, (ud. 24/01/2011, dep. 22/03/2011), n.6515

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. MASSERA Maurizio – Presidente –

Dott. AMENDOLA Adelaide – Consigliere –

Dott. SCARANO Luigi Alessandro – Consigliere –

Dott. BARRECA Giuseppina Luciana – rel. Consigliere –

Dott. CARLUCCIO Giuseppa – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso 1066-2009 proposto da:

S.I.ME – SOCIETA’ IMPIANTI METANO S.P.A. (in prosieguo SIME)

(OMISSIS), in persona del Presidente del Consiglio di

Amministrazione e legale rappresentante pro tempore Dott.

B.R., elettivamente domiciliata in ROMA, VIA

FEDERICO CONFALONIERI 5, presso lo studio dell’avvocato MANZI LUIGI,

che la rappresenta e difende unitamente agli avvocati LANZALONE LUCA

ALFREDO, LUCIANO COSTANTINI giusta delega in calce al ricorso;

– ricorrente –

contro

CIMA CERAMICHE ABRASIVE SU MISURA S.R.L. (OMISSIS), in persona

del legale rappresentante pro tempore D.S.

elettivamente domiciliato in ROMA, V.LE BRUNO BUOZZI 47, presso lo

studio dell’avvocato IZZO CARLO GUGLIELMO, che lo rappresenta e

difende unitamente all’avvocato CATALANOTTI BRUNO giusta delega a

margine del controricorso;

E.ON TRADING ENERGY S.R.L. (già DALMINE ENERGIE S.P.A.)

(OMISSIS), in persona del legale rappresentante pro tempore e

Amministratore Delegato O.S. elettivamente domiciliata in

ROMA, V.LE BRUNO BUOZZI 47, presso lo studio dell’avvocato IZZO CARLO

GUGLIELMO, che la rappresenta e difende unitamente all’avvocato

CATALANOTTI BRUNO giusta delega a margine del controricorso;

– controricorrenti –

avverso la sentenza n. 754/2008 della CORTE D’APPELLO di BRESCIA –

SEZIONE PRIMA CIVILE, emessa il 2/7/2008, depositata il 10/07/2008,

R.G.N. 1872/04; udita la relazione della causa svolta nella pubblica

udienza del 24/01/2011 dal Consigliere Dott. GIUSEPPINA LUCIANA

BARRECA;

udito l’Avvocato CARLO ALBINI (per delega dell’Avv. LUIGI MANZI);

udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

DESTRO Carlo che ha concluso per l’estinzione per rinuncia.

Fatto

LA CORTE

letti il ricorso proposto dalla S.I.M.E. – Società Impianti Metano S.p.A. contro CIMA Ceramiche abrasive su misura s.r.l. ed E.ON Trading Energy s.r.l. (già Dalmine Energie S.p.A.), per la cassazione della sentenza resa dalla Corte d’appello di Brescia il 2- 10 luglio 2008, nonchè i controricorsi delle intimate;

rilevato che è stato depositato atto di rinunzia della ricorrente e di adesione delle controricorrenti, che comportano l’estinzione del giudizio di cassazione;

ritenuto che, ai sensi dell’art. 391 c.p.c., u.c., non deve essere pronunciata condanna alle spese, in quanto alla rinuncia hanno ritualmente aderito le controparti.

P.Q.M.

La Corte dichiara estinto il giudizio di cassazione.

Così deciso in Roma, il 24 gennaio 2011.

Depositato in Cancelleria il 22 marzo 2011

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA