Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 5622 del 28/02/2020

Cassazione civile sez. III, 28/02/2020, (ud. 06/11/2019, dep. 28/02/2020), n.5622

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. ARMANO Uliana – Presidente –

Dott. SESTINI Danilo – rel. Consigliere –

Dott. OLIVIERI Stefano – Consigliere –

Dott. SCODITTI Enrico – Consigliere –

Dott. POSITANO Gabriele – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 6298/2018 proposto da:

DOBANK SPA, quale mandataria di FINO 2 SECURITISATION SRL,

elettivamente domiciliata in ROMA, VIALE U. TUPINI, 103, presso lo

studio dell’avvocato FRANCESCA CRIVELLARI, rappresentata e difesa

dall’avvocato FAUSTO TASCIOTTI;

– ricorrente –

contro

D.S.R., B.C., elettivamente domiciliati in

ROMA, VIA MONTE SANTO 68, presso lo studio dell’avvocato STEFANIA

IASONNA, rappresentati e difesi dall’avvocato DINA CARPENTIERI;

– controricorrenti –

e contro

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI ROMA SOC COOP RL;

– intimata –

avverso la sentenza n. 304/2017 della CORTE D’APPELLO di ROMA,

depositata il 17/01/2017;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

06/11/2019 dal Consigliere Dott. DANILO SESTINI.

Fatto

RILEVATO

che:

la Banca di Roma s.p.a. (poi Unicredit Credit Banca di Roma) convenne in giudizio i coniugi D.S.R. e B.C. – suoi debitori in qualità di fideiussori della società Edilizia O.S.P. di L.G. & C. – per sentir dichiarare la simulazione assoluta o, in subordine, l’inefficacia ex art. 2901 c.c., dell’atto del 25.1.2007 con cui i convenuti avevano costituito un fondo patrimoniale in cui era confluito, fra gli altri, un immobile di loro proprietà sito in località (OMISSIS);

nel giudizio intervenne volontariamente il Credito Cooperativo di Roma soc. coop. a r.l., chiedendo che l’inefficacia dell’atto fosse dichiarata anche nei suoi confronti;

il Tribunale di Latina rigettò entrambe le domande;

la Corte di Appello di Roma ha respinto il gravame proposto dalla doBank s.p.a., quale mandataria della Unicredit s.p.a;

ha proposto ricorso per cassazione, basato su due motivi, la doBank s.p.a., quale mandataria della FINO2 Securitisation s.r.l., divenuta cessionaria, nell’ambito di un’operazione di cartolarizzazione, dei crediti pecuniari in sofferenza trasferiti dalla Unicredit s.p.a. e da Arena One s.r.l.; hanno resistito, con controricorso, D.S.R. e B.C..

Diritto

CONSIDERATO

che:

in data 23.5.2019, la doBank s.p.a. ha notificato ai controricorrenti atto di rinuncia al ricorso;

il 16.10.2019, i D.S. hanno notificato alla ricorrente atto di accettazione della rinuncia;

sussistono pertanto le condizioni per dichiarare l’estinzione del giudizio e per compensare le spese (come concordato fra le parti);

non ricorrono le condizioni per applicare il D.P.R. n. 115 del 2002, art. 13, comma 1 quater (cfr. Cass. n. 23175/2015 e Cass. n. 19071/2018).

P.Q.M.

Dichiara l’estinzione dei giudizio, con compensazione delle spese di lite.

Così deciso in Roma, il 6 novembre 2019.

Depositato in Cancelleria il 28 febbraio 2020

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA