Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 5330 del 26/02/2021

Cassazione civile sez. I, 26/02/2021, (ud. 19/01/2021, dep. 26/02/2021), n.5330

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. CAMPANILE Pietro – Presidente –

Dott. SCOTTI Umberto L. C. G. – Consigliere –

Dott. MELONI Marina – rel. Consigliere –

Dott. TRICOMI Laura – Consigliere –

Dott. LAMORGESE Antonio Pietro – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 26459/2015 proposto da:

Interporto Sud Europa S.p.a., in persona del legale rappresentante

pro tempore, elettivamente domiciliata in Roma, Via Lima n. 7,

presso lo studio dell’avvocato Iannuccilli Pasquale, che la

rappresenta e difende, giusta procura in calce al ricorso;

– ricorrente –

contro

C.P., elettivamente domiciliata in Roma, Via Emilia n. 88,

presso lo studio dell’avvocato Vinti Stefano, rappresentata e difesa

dagli avvocati Barone Valerio, Vergara Francesco, giusta procura in

calce controricorso;

– controricorrente –

contro

Comune di Marcianise, Provincia di Caserta, Regione Campania;

– intimati –

avverso la sentenza n. 3855/2014 della CORTE D’APPELLO di NAPOLI,

depositata il 30/09/2014;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

19/01/2021 dal Cons. Dott. MELONI MARINA.

 

Fatto

RITENUTO IN FATTO E IN DIRITTO

Le parti hanno concordemente dichiarato che in data 16 intervenuto fra loro un accordo transattivo, comportante, compensazione delle spese processuali.

Il Collegio non può, pertanto, non dare atto di tale soluzione controversia e addivenire (cfr. Cass. SU, 11 aprile 2018, declaratoria della cessazione della materia del contendere, con delle spese di lite.

PQM

Dichiara la cessazione della materia del contendere e compensa le spese.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Sezione Prima Civile della Corte di Cassazione, il 19 gennaio 2021.

Depositato in Cancelleria il 26 febbraio 2021

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA