Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 5029 del 25/02/2020

Cassazione civile sez. III, 25/02/2020, (ud. 26/11/2019, dep. 25/02/2020), n.5029

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. ARMANO Uliana – Presidente –

Dott. SESTINI Danilo – Consigliere –

Dott. OLIVIERI Stefano – Consigliere –

Dott. SCODITTI Enrico – rel. Consigliere –

Dott. RUBINO Lina – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 10379-2018 proposto da:

C.D.T.M. E C SAS, in persona del legale

rappresentante p.t. M.T., elettivamente domiciliata in

ROMA, PIAZZA MARTIRI DI BELFIORE, 2, presso lo studio dell’avvocato

UGO PRIMICERJ, che la rappresenta e difende unitamente all’avvocato

GIUSEPPE PEA;

– ricorrenti –

contro

HYPO ALPE ADRIA BANK SPA, in persona dei procuratori speciali Dott.ri

MA.AL. e T.T., elettivamente domiciliata in

ROMA, VIA CASSIODORO 9, presso lo studio dell’avvocato FRANCESCO

PISCITELLO, rappresentata e difesa dall’avvocato FABIO CIVALE;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 921/2017 della CORTE D’APPELLO di TRIESTE;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del

26/11/2019 dal Consigliere Dott. ENRICO SCODITTI.

Fatto

RILEVATO

che risulta depositata dalla parte controricorrente accettazione della rinuncia al ricorso, ma che non vi è in atti l’atto di rinuncia, nè risulta depositata memoria da alcuna delle parti;

rilevato che deve essere acquisito l’atto di rinuncia di cui vi è menzione nella suddetta rinuncia e che in mancanza di deposito della rinuncia per la prossima adunanza il ricorso dovrà essere deciso.

P.Q.M.

dispone il rinvio a nuovo ruolo.

Così deciso in Roma, il 26 novembre 2019.

Depositato in Cancelleria il 25 febbraio 2020

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA