Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 490 del 14/01/2020

Cassazione civile sez. VI, 14/01/2020, (ud. 13/11/2019, dep. 14/01/2020), n.490

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. GRECO Antonio – Presidente –

Dott. FUOCHI TINARELLI Giuseppe – Consigliere –

Dott. LA TORRE Maria Enza – Consigliere –

Dott. CASTORINA Rosaria Maria – Consigliere –

Dott. GORI Pierpaolo – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 30233-2018 proposto da:

AGENZIA DELLE ENTRATE – RISCOSSIONE (OMISSIS), in persona del

Presidente pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DEI

PORTOGHESI 12, presso l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che la

rappresenta e difende ope legis;

– ricorrente –

contro

S.F., elettivamente domiciliato in ROMA, PIAZZA

GIOVANNI RANDACCIO 1, presso lo studio dell’avvocato ALDO

BUONGIORNO, rappresentato e difeso dall’avvocato GIACOMO LOMBARDI;

– controricorrente –

contro

BANCA POPOLARIE DI BARI SCPA, SA.AL.;

– intimati –

avverso l’ordinanza del TRIBUNALE di BRINDISI, depositata il

09/03/2018;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 13/ 11/2019 dal Consigliere Relatore Dott. GORI

PIERPAOLO.

Fatto

RILEVATO

che:

-Con ordinanza del Tribunale di Brindisi depositata in data 9 marzo

2018 veniva accolto il reclamo e omologato l’accordo di composizione della crisi da sovra-indebitamento in esito al procedimento RGN 2259/2017 Reclami, avviata su domanda di S.F., presentata in data 12.9.2016 ex lege n. 3 del 2012 (RG VG 1638/2016). Il procedimento era incardinato, oltre che nei confronti di Agenzia delle Entrate Riscossione, anche nei confronti della Banca Popolare di Bari Scpa e di Sa.Al.;

– Avverso tale decisione ha proposto ricorso per cassazione l’Agenzia delle Entrate Riscossione deducendo un unico motivo. S.F. ha depositato controricorso eccependo l’inammisibilità del ricorso in quanto diretto a provvedimento non impugnabile, mentre Popolare di Bari Scpa e Alfio Sa. non si sono costituiti;

P.Q.M.

La Corte:

rimette la controversia alla sez. VI-1 Civile della Corte.

Così deciso in Roma, il 13 novembre 2019.

Depositato in cancelleria il 14 gennaio 2020

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA