Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 4875 del 15/02/2022

Cassazione civile sez. VI, 15/02/2022, (ud. 06/10/2021, dep. 15/02/2022), n.4875

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. GRECO Antonio – Presidente –

Dott. MOCCI Mauro – Consigliere –

Dott. CATALDI Michele – Consigliere –

Dott. CROLLA Cosmo – rel. Consigliere –

Dott. LO SARDO Giuseppe – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 1808-2020 proposto da:

C.L., CA.VA., domiciliati presso la cancelleria

della CORTE DI CASSAZIONE, PIAZZA CAVOUR, ROMA, rappresentati e

difesi dall’avvocato GIAMPIERO PALTRINIERI;

– ricorrenti –

contro

AGENZIA DELLE ENTRATE, (OMISSIS), in persona del Direttore pro

tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DEI PORTOGHESI 12,

presso AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che la rappresenta e

difende, ope legis;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 1040/8/2019 della COMMISSIONE TRIBUTARIA

REGIONALE DELL’EMILIA ROMAGNA, depositata il 28/05/2019;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio non

partecipata del 06/10/2021 dal Consigliere Relatore Dott. COSMO

CROLLA.

 

Fatto

CONSIDERATO IN FATTO

1. C.L. e Ca.Va. impugnavano l’avviso di liquidazione, notificato in data (OMISSIS), con il quale l’Ufficio provvedeva a recuperare le maggiori imposte del registro, ipotecaria e catastale relative ad accordi di divisione intervenuti tra i contribuenti aventi ad oggetto una pluralità di immobili, in particolare accanto alla tassazione prevista per i negozi di divisione ereditaria aventi natura dichiarativa, veniva altresì applicata l’imposta dovuta per gli atti traslativi in ragione delle pluralità delle masse coinvolte nell’operazione complessivamente realizzata; l’Amministrazione Finanziaria negava inoltre l’applicabilità, rispetto alla fattispecie concreta, della norma di favore di cui al D.P.R. n. 131 del 1986, art. 34, comma 4.

2.La Commissione Tributaria Provinciale di Modena accoglieva il ricorso; sull’impugnazione dall’Agenzia delle Entrate, la Commissione Tributaria Regionale dell’Emilia Romagna accoglieva l’appello aderendo all’interpretazione dell’Ufficio sulla mancata applicazione della disciplina di cui al D.P.R. n. 131 del 1986, art. 34, comma 4.

3. Avverso la sentenza della CTR hanno proposto ricorso per Cassazione i contribuenti sulla base di un motivo. L’Ufficio si è costituito depositando controricorso.

3. Sulla proposta avanzata dal relatore ai sensi del novellato art. 380 bis c.p.c.. risulta regolarmente costituito il contraddittorio.

Diritto

RITENUTO IN DIRITTO

1. Con l’unico motivo denunciano i contribuenti la violazione del D.P.R. n. 131 del 1986, art. 34, comma 4, in relazione all’art. 360 c.p.c., comma 1, n. 3; si sostiene che, ai fini dell’applicazione del beneficio previsto dalla predetta disposizione, non rileva l’ultima successione ereditaria tra C.O. e la di lei figlia Ca.Va., sicché l’ultimo titolo di acquisto dell’intero complesso immobiliare sarebbe costituito dalla successione ereditaria dei germani C.L. e C.O. alla loro madre I..

2. La causa, avuto riguardo alle questioni giuridiche ad essa correlate, non si pone in termini dell’immediata evidenza decisoria e va rimessa a nuovo ruolo, disponendone la trasmissione alla sezione ordinaria (quinta) per la trattazione in pubblica udienza.

PQM

Dispone la trasmissione del procedimento alla Quinta Sezione per la trattazione in pubblica udienza.

Così deciso in Roma, nella Camera di Consiglio, il 6 ottobre 2021.

Depositato in Cancelleria il 15 febbraio 2022

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA