Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 4839 del 15/02/2022

Cassazione civile sez. VI, 15/02/2022, (ud. 16/11/2021, dep. 15/02/2022), n.4839

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. ESPOSITO Antonio Francesco – Presidente –

Dott. CAPRIOLI Maura – Consigliere –

Dott. LA TORRE Maria Enza – rel. Consigliere –

Dott. LO SARDO Giuseppe – Consigliere –

Dott. DELLI PRISCOLI Lorenzo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 34641-2019 proposto da:

AGENZIA DELLE ENTRATE, (OMISSIS), in persona del Direttore pro

tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DEI PORTOGHESI, 12,

presso AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che la rappresenta e

difende, ope legis;

– ricorrente –

contro

D.V.A.M., Z.G., Z.T.,

domiciliate presso la cancelleria della CORTE DI CASSAZIONE, PIAZZA

CAVOUR, ROMA, rappresentate e difese dall’avvocato CALOGERO CICERO;

– controricorrente-

contro

Z.C.;

– intimata –

avverso la sentenza n. 2546/10/2019 della COMMISSIONE TRIBUTARIA

REGIONALE DELLA SICILIA, depositata il 26/04/2019;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio non

partecipata del 16/11/2021 dal Consigliere Relatore Dott. MARIA ENZA

LA TORRE.

 

Fatto

RITENUTO

che:

L’Agenzia delle entrate ricorre per la cassazione della sentenza della C.T.R. della Sicilia, che in controversia su ricorso di D.V.A. e delle figlie Z.T., Z.C. e Z.G., quali eredi di Z.E., per l’annullamento dell’avviso di liquidazione per imposta di registro, con il quale venivano revocate le agevolazioni prima casa, ha rigettato l’appello dell’Ufficio. La CTP aveva accolto il ricorso delle contribuenti, in quanto il dante causa Z.E. aveva prestato servizio nel corpo dei Vigili del fuoco e “come tale era esentato dall’obbligo di trasferire la propria residenza unitamente alla moglie”.

La CTR, nel rigettare l’appello dell’Agenzia, ha ritenuto sussistenti le condizioni previste dalla legge per l’agevolazione cd. “prima casa”, che era stata illegittimamente revocata.

Le contribuenti si costituiscono con controricorso e depositano successiva memoria.

Diritto

CONSIDERATO

che:

1. Col primo motivo si deduce violazione e falsa applicazione della L. n. 342 del 2000, art. 66, ex art. 360 c.p.c., n. 3, per avere la CTR erroneamente ritenuto che il contribuente, in quanto appartenente al corpo dei VV.FF., fosse esentato dall’obbligo di trasferimento nel Comune ove era ubicato l’immobile.

1.1. Il motivo è fondato.

1.2. La CTR ha infatti errato nel ritenere che l’appartenenza al corpo dei Vigili del fuoco fosse equiparabile all’appartenenza alle forze armate e/o forze di polizia di ordinamento civile e militare, che hanno come tali diritto alle agevolazioni di cui alla L. n. 342 del 2000, art. 66, secondo cui “non è richiesta la condizione della residenza nel Comune ove sorge l’unità abitativa” prevista dal TUR, annessa Tariffa, parte I, art. 1, Nota II-bis.

1.3. Si tratta pertanto di una fattispecie non sussumibile in quella descritta dalla norma agevolatrice, il cui chiaro ed inequivocabile testo attribuisce il beneficio all’acquirente dell’immobile appartenente a una ben individuata e circoscritta categoria (forze armate e forze di polizia).

1.4. Va sul punto ribadito che, per costante indirizzo giurisprudenziale (Cass. n. 15407/2017, n. 4333/2016, n. 2925/2013, n. 5933 del 2013, da ultimo Cass. 28055/2021), in materia fiscale le norme che stabiliscono esenzioni o agevolazioni sono di stretta interpretazione ai sensi dell’art. 14 preleggi, sicché non vi è spazio per ricorrere al criterio analogico o all’interpretazione estensiva della norma oltre i casi e le condizioni dalla stessa espressamente considerati.

2. Con il secondo motivo si deduce violazione e falsa applicazione del D.P.R. n. 131 del 1986, allegata tariffa, art.1, parte 1 (ex art. 360 c.p.c., n. 3), per avere la CTR ritenuto rilevante il trasferimento di fatto della residenza nel Comune di ubicazione dell’immobile, assumendo la residenza anagrafica valore di mera presunzione che può essere superata con idonea prova (ad es. pagamento delle utenze, della tassa rifiuti).

2.2 Il motivo è fondato.

2.3. In base alla giurisprudenza di questa Corte “i benefici fiscali per l’acquisto della prima casa, previsti dal D.L. 22 maggio 1993, n. 155, art. 16 (conv. in L. 19 luglio 1993, n. 243), spettano unicamente a chi possa dimostrare in base ai dati anagrafici di risiedere o lavorare nel Comune dove ha acquistato l’immobile “senza che, a tal fine, possano rilevare la residenza di fatto o altre situazioni contrastanti con le risultanze degli atti dello stato civile” (Cass. n. 10072/2019; Cass. n. 1530/2012, n. 13345 del 2016).

2.4 E’ stato altresì precisato che il requisito della destinazione del nuovo immobile ad abitazione principale deve intendersi riferito al dato anagrafico e non meramente fattuale, per cui non può desumersi dalla produzione di documenti di spesa (nelle specie, spese condominiali e utenze) in luogo della certificazione anagrafica (Cass. n. 3713 del 13/02/2017). La CTR ha pertanto errato nel ritenere sussistenti le condizioni previste dalla legge per l’agevolazione della prima casa.

Il ricorso va pertanto accolto e la sentenza cassata con rinvio alla CTR della Sicilia, anche per le spese del presente giudizio.

P.Q.M.

La Corte accoglie il ricorso, cassa la sentenza impugnata e rinvia anche per le spese alla CTR della Sicilia.

Così deciso in Roma, il 16 novembre 2021.

Depositato in Cancelleria il 15 febbraio 2022

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA