Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 4796 del 01/03/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 4796 Anno 2018
Presidente: CRISTIANO MAGDA
Relatore: FALABELLA MASSIMO

ORDINANZA PER CORREZIONE DI ERRORE MATERIALE
sul ricorso 23565-2017 proposto da:
CREDITO SICILIANO S.P.A. C.F. 04226470823, in persona del legale
rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliato in ROMA, VIA
DELLA BALDUINA n.7, presso lo studio dell’avvocato CONCETTA
TROVATO, rappresentato e difeso dall’avvocato GIUSEPPE TESTA;
PER CORREZIONE DI ERRORE MATERIALE
– ricorrente contro
MASTROENI FRANCESCO MARIO, BONAVENTURA ROSSANA
NADIA RITA;
– intimati –

Data pubblicazione: 01/03/2018

avverso la sentenza n. 21470/2017 della CORTE SUPREMA DI
CASSAZIONE, depositata il 15/09/2017;
udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non
partecipata del 18/01/2018 dal Consigliere Dott. MASSIMO

RILEVATO:
— che Credito Siciliano s.p.a,. ha domandato la correzione
dell’errore materiale in cui sarebbe incorsa la Corte nell’intestazione
dell’ordinanza n. 21470/2017, posto che sarebbe stato ivi omesso il
nominativo della ricorrente Bonaventura Rossana Nadia Rita;
— che quest’ultima è indicata, nel corpo della motivazione (pag.
3), come una delle parti che ha proposto il ricorso per cassazione;
— che pertanto risulta evidente l’errore materiale in cui è incorsa
la Corte nella redazione del provvedimento;

P.Q.M.
dispone che ove, nell’intestazione del ricorso, è scritto « Mastroeni
Francesco Mario, domiciliato in Roma, Piazza Cavour, presso la
Cancelleria Civile della Corte di Cassazione, rappresentato e difeso
dall’avvocato Fabio Nuzzacci 1…1» sia da intendere: «Nlastroeni
Francesco Mario e Bonaventura Rossana Nadia Rita, domiciliati in
Roma, Piazza Cavour, presso la Cancelleria Civile della Corte di
Cassazione, rappresentati e difesi dall’avvocato Fabio Nuzzacci […]»;
manda alla cancelleria per la prescritta annotazione.
Così deciso in Roma, nella camera di consiglio lla 6 Sezione
Civile, in data 18 gennaio 2018.

i

il

FALAB ELLA.

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA