Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 4777 del 28/02/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 4777 Anno 2018
Presidente: IACOBELLIS MARCELLO
Relatore: CARBONE ENRICO

ORDINANZA INTERLOCUTORIA
sul ricorso iscritto al n. 5364/2017 R.G. proposto da
Agenzia delle entrate, rappresentata e difesa dall’Avvocatura
generale dello Stato, presso i cui uffici in Roma alla via dei
Portoghesi n. 12 è domiciliata;
– ricorrente contro
Mainos s.r.I., rappresentata e difesa dall’Avv. Natale Marchese,
domiciliata presso la cancelleria della Corte, per procura a margine
del controricorso;
– controricorrente avverso la sentenza della Commissione tributaria regionale della
Sicilia n. 3197/34/16 depositata il 15 settembre 2016.
Udita la relazione svolta dal Consigliere Enrico Carbone
nell’adunanza ex art. 380-bis c.p.c. del 25 gennaio 2018.
ATTESO CHE
– Circa avviso di accertamento notificato a Mainos s.r.l. sull’anno
d’imposta 2007, l’Agenzia delle entrate impugna per cassazione
la sentenza che ha accolto l’appello della società e annullato
l’atto impositivo.

Data pubblicazione: 28/02/2018

N•

Il ricorso denuncia violazione dell’art. 88 d.P.R. 917/1986, art. 1,
comma 1011, I. 296/2006, per aver il giudice d’appello esteso
oltre i limiti comunitari il beneficio fiscale previsto a favore dei
soggetti colpiti dal sisma etneo del 2002 (primo motivo);
denuncia altresì error in procedendo sul regolamento delle spese
di giudizio (secondo motivo).
Non ricorrono i presupposti per la definizione della controversia a

P. Q. M.
Rimette la causa alla Quinta Sezione Civile.
Così deciso in Roma, il 25 gennaio 2018.

norma dell’art. 375 c.p.c.

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA