Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 4649 del 15/02/2019

Cassazione civile sez. VI, 15/02/2019, (ud. 31/01/2019, dep. 15/02/2019), n.4649

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. IACOBELLIS Marcello – Presidente –

Dott. MOCCI Mauro – Consigliere –

Dott. CONTI Roberto Giovanni – Consigliere –

Dott. LA TORRE Maria Enza – rel. Consigliere –

Dott. DELLI PRISCOLI Lorenzo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 8969-2018 proposto da:

AGENZIA DELLE ENTRATE, (C.F.(OMISSIS)), in persona del Direttore pro

tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DEI PORTOGHESI 12,

presso l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che la rappresenta e

difende ope legis;

– ricorrente –

contro

G.A., elettivamente domiciliata in ROMA, VIA S.

TOMMMASO D’AQUINO 116, presso lo studio dell’avvocato CARLO BORELLO,

che la rappresenta e difende unitamente all’avvocato EDOARDO

BERTERO;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 1653/5/2017 della COMMISSIONE TRIBUTARIA

REGIONALE di TORINO, depositata il 17/11/2017;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 31/01/2019 dal Consigliere Relatore Dott. MARIA ENZA

LA TORRE.

Fatto

RITENUTO

che:

L’Agenzia delle entrate ricorre per la cassazione della sentenza della CTR del Piemonte, indicata in epigrafe, che ha respinto l’appello dell’Ufficio in controversia su impugnazione da parte di G.A. di avviso di liquidazione per imposta di registro anno 2010 per revoca delle agevolazioni provvisoriamente concesse per la piccola proprietà contadina in relazione ad acquisto di terreni agricoli e relative pertinenze. La CTR, ritenuta irrilevante la mancanza di titolarità di partita IVA e la mancata iscrizione alla Camera di commercioIAA e il mancato possesso di attrezzature, ai fini della qualifica di coltivatore diretto o IAP della contribuente, attribuiva la mancata produzione documentale alla impossibilità di ottenere la disponibilità del terreno acquistato e provata dalle cause e relative sentenze allegate l’impossibilità di coltivazione.

La contribuente resiste con controricorso. Deposita istanza di rinvio ex D.L. n. 119 del 2018.

Diritto

CONSIDERATO

che:

il D.L. n. 119 del 2018, art. 6, comma 10, prevede che le controversie definibili sono sospese, su apposita richiesta del contribuente, con conseguente sospensione del processo.

PQM

Rinvia la causa a nuovo ruolo e sospende il D.L. n. 119 del 2018, art. 6, comma 10.

Così deciso in Roma, il 31 gennaio 2019.

Depositato in Cancelleria il 15 febbraio 2019

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA