Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 4623 del 25/02/2011

Cassazione civile sez. trib., 25/02/2011, (ud. 22/12/2010, dep. 25/02/2011), n.4623

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TRIBUTARIA

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. PLENTEDA Donato – Presidente –

Dott. BERNABAI Renato – rel. Consigliere –

Dott. PARMEGGIANI Carlo – Consigliere –

Dott. DIDOMENICO Vincenzo – Consigliere –

Dott. SCARANO Luigi Alessandro – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

sentenza

sul ricorso 34670-2006 proposto da:

C.D., elettivamente domiciliato in ROMA PIAZZA

DELL’UNITA’ 24, presso lo studio dell’avvocato ROMANO CAMILLO, che lo

rappresenta e difende, giusta delega a margine;

– ricorrente –

contro

AGENZIA DELLE ENTRATE UFFICIO DI VITERBO;

– intimato –

avverso la sentenza n. 61/2004 della COMM. TRIB. REG. di ROMA,

depositata il 21/10/2005;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

22/12/2010 dal Consigliere Dott. SERGIO BERNARDI;

udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

CICCOLO Pasquale Paolo Maria, che ha concluso per l’inammissibilità

o rigetto del ricorso.

Fatto

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

C.D. ha impugnato gli avvisi di accertamento IRPEF e SSN 1995/1996 notificatigli a seguito di indagini della Guardia di Finanza dalle quali era emerso che aveva svolto una attività non dichiarata di commercialista. Il ricorso, accolto in primo grado, è stato respinto in appello. Il contribuente ricorre per la cassazione della sentenza della CTR con un motivo. L’Amministrazione finanziaria non si è difesa.

Diritto

MOTIVI DELLA DECISIONE

Non è stata depositata in giudizio la cartolina avviso di ricevimento della raccomandata di notificazione del ricorso, effettuata a mezzo posta ex art. 149 c.p.c.. Manca dunque la prova che il procedimento di notificazione sia stato perfezionato, ed il ricorso va dichiarato inammissibile (Cass. 627/2008).

P.Q.M.

Dichiara inammissibile il ricorso.

Così deciso in Roma, il 22 dicembre 2010.

Depositato in Cancelleria il 25 febbraio 2011

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA