Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 4614 del 21/02/2020

Cassazione civile sez. VI, 21/02/2020, (ud. 19/12/2019, dep. 21/02/2020), n.4614

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DI VIRGILIO Rosa Maria – Presidente –

Dott. SCALDAFERRI Andrea – Consigliere –

Dott. MELONI Marina – Consigliere –

Dott. DI MARZIO Mauro – Consigliere –

Dott. CAIAZZO Rosario – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso n. 9507-2018 proposto da:

LA FIMPA SRL, in persona del legale rappresentante pro-tempore,

elettivamente domiciliata in ROMA, VIA FRANCESCO DENZA 20, presso lo

studio dell’avvocato LAURA ROSA, che la rappresenta e difende

unitamente all’avvocato LORENZO DEL FEDERICO, con procura speciale

in calce al ricorso;

– ricorrente –

contro

FALLIMENTO della FIMPA SRL, in persona del Curatore pro tempore,

elettivamente domiciliato in ROMA, VIA AGOSTINO DEPRETIS 86, presso

lo studio dell’avvocato PIETRO CAVASOLA, che lo rappresenta e

difende unitamente agli avvocati MATTEO SANVITO, RICCARDO SAPPA, con

procura speciale a margine del controricorso;

– controricorrente

contro

INTESA SAN PAOLO SPA, in persona del procuratore pro-tempore, in

forza di atto per notar M. del (OMISSIS), elettivamente

domiciliata presso l’avvocato PAOLO BASSO che la rappresenta e

difende, con procura speciale in calce al controricorso;

– controricorrente –

nonchè:

PENELOPE SPV SRL, in persona del legale rappres. p.t., subentrata a

seguito di cartolarizzazione alla INTESA SAN PAOLO SPA,

elettivamente domiciliata presso l’avvocato PAOLO BASSO che la

rappres. e difende, con procura speciale in calce alla comparsa

d’intervento ex art. 111 c.p.c., comma 3;

– interventore –

avverso la sentenza n. 325/2018 della CORTE D’APPELLO di TORINO,

depositata il 15/02/2018;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio non

partecipata del 19/12/2019 dal Consigliere relatore, Dott. ROSARIO

CAIAZZO.

Fatto

MOTIVI IN FATTO E DIRITTO

Con sentenza emessa il 19.10.17, il Tribunale di Verbania, su ricorso della Intesa San Paolo s.p.a., dichiarò il fallimento della Fimpa s.r.l. che propose reclamo formulando vari motivi d’impugnazione. Si costituirono, resistendo al gravame, l’Intesa San Paolo s.p.a. e la curatela fallimentare.

Con sentenza emessa il 15.2.2018, la Corte d’appello di Torino respinse il reclamo, osservando che sussisteva lo stato d’insolvenza della Fimpa s.r.l., fondato su plurimi inadempimenti, anche di obbligazioni fiscali, per rilevanti importi, essendo irrilevante l’eccezione di controcredito sollevata dalla società poichè oggetto di contenzioso.

La Fimpa ricorre in cassazione con sei motivi. Resistono con controricorso Intesa san Paolo s.p.a. e la curatela del fallimento della Fimpa s.r.l.; è intervenuta con comparsa nel giudizio la Penelope SPV s.r.l., a norma dell’art. 111 c.p.c., comma 3, quale successore dell’Intesa San Paolo s.p.a. nel diritto controverso, a seguito dell’operazione di cartolarizzazione del 20.4.18.

Il collegio osserva che non è stato comunicato il provvedimento di fissazione dell’udienza camerale del 19 dicembre 2019 all’Intesa San Paolo s.p.a., quale controricorrente. Pertanto, occorre rinviare la causa a nuovo ruolo per la comunicazione anche alla suddetta società.

P.Q.M.

La Corte rinvia la causa a nuovo ruolo, disponendo che si comunichi la fissazione dell’udienza camerale anche alla Intesa San Paolo s.p.a..

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio, il 19 dicembre 2019.

Depositato in Cancelleria il 21 febbraio 2020

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA