Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 4390 del 22/02/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 4390 Anno 2018
Presidente: CURZIO PIETRO
Relatore: GHINOY PAOLA

ORDINANZA
sul ricorso 19919-2016 proposto da:
CEVA LOGISTICS ITALIA SRL, in persona del legale
rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA
DELLE QUATTRO FONTANE 161, presso lo studio dell’avvocato
MICHELE BIGNAMI, che la rappresenta e difende;

rk-on-cfi te-

contro
FAVA LORENZO, elettivamente domiciliato in ROMA, VIALE
DELLE BELLE ARTI 7, rappresentato e difeso dall’avv. GIUSEPPE
AMBROSIO ed elettivamente domiciliato presso il di lui studio in
Roma, via delle Belle Arti n.7;
– controficorrente avverso la sentenza n. 885/2016 della CORTE D’APPELLO di
MILANO, depositata il 22/06/2016;

u

Data pubblicazione: 22/02/2018

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non
partecipata del 11/01/2018 dal Consigliere Dott. PAOLA GHINOY;
rilevato:
1. che la Corte d’appello di Milano respingeva il reclamo proposto
ex art. 1 comma 52 della legge n. 92 del 2012, avverso la sentenza del

licenziamento per giusta causa intimato da Ceva Logistic Italia S.r.l. a
Lorenzo Fava;
2. che per la cassazione della sentenza Ceva Logistic Italia S.r.l. ha
proposto ricorso, cui ha resistito con controricorso Lorenzo Fava;
3. che è stato depositato atto di rinuncia al ricorso di Ceva Logistic
Italia S.r.l. , sottoscritto dal legale rappresentante della parte e dal suo
difensore, in considerazione dell’accordo transattivo raggiunto tra le
parti;
4. che tale atto è stato sottoscritto per accettazione da Lorenzo
Fava e dal suo difensore;
5. che il Collegio ha autorizzato la redazione della motivazione in
forma semplificata.

Considerato:
1. che non resta a questa Corte che prendere atto della rinuncia al
ricorso, accettata dalla controparte, che determina ex art. 391 u.c. c.p.c.
l’estinzione del processo, senza condanna alle spese del rinunciante;
3. che non si deve far luogo alla dichiarazione di cui al D.P.R. 30
maggio 2002, n. 115, art. 13, comma 1 quater, introdotto dalla L. 24
dicembre 2012, n. 228, art. 1, comma 17, non essendo l’impugnazione
respinta integralmente, né dichiarata inammissibile o improcedibile

P.Q.M.
dichiara l’estinzione del processo e compensa tra le parti le spese
processuali.
Ric. 2016 n. 19919 sez. ML – ud. 11-01-2018
-2-

Tribunale della stessa città che aveva dichiarato l’illegittimità del

Così deciso in Roma, nella camera di consiglio del 11.1.2018
Pietojrzio, Presidente

nPanlionarin

.lizRéf»

5

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA