Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 4375 del 18/02/2021

Cassazione civile sez. I, 18/02/2021, (ud. 13/01/2021, dep. 18/02/2021), n.4375

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. CRISTIANO Magda – Presidente –

Dott. FERRO Massimo – rel. Consigliere –

Dott. DI MARZIO Mauro – Consigliere –

Dott. PAZZI Alberto – Consigliere –

Dott. VELLA Paola – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 29415/2014 proposto da:

Fallimento (OMISSIS) S.p.a., in persona dei curatori pro tempore,

avv. S.F., Dott.ssa C.A., e Dott.

Sa.Ge., domiciliato in Roma, piazza Cavour, presso la Cancelleria

Civile della Corte di Cassazione, rappresentato e difeso dall’avv.

Parrella Luca, giusta procura in calce al ricorso;

– ricorrente –

contro

R.N., rappresentato e difeso dagli avv.ti Iuliano Damiano, e

Vitale Vincenzo, giusta procura in calce all’atto di costituzione,

domiciliato in Roma, Piazza Cavour, presso la Cancelleria Civile

della Corte di Cassazione;

– controricorrente –

per la cassazione del decreto del TRIBUNALE di NOLA, depositato il

03/11/2013, n. 1048/2014, rep. 3636/2014;

udita la relazione della causa svolta dal Consigliere relatore Dott.

Massimo Ferro alla Camera di consiglio del 13.1.2021.

 

Fatto

FATTI DI CAUSA

considerato che nei giorni immediatamente antecedenti all’udienza il Fallimento (OMISSIS) s.p.a., nelle persone della curatrice S.F. e del difensore Luca Parrella, da un lato, e R.N., in persona propria insieme ai difensori Damiano Iuliano e Vincenzo Vitale, dall’altro, hanno presentato un'”istanza congiunta di rinvio”, fondata sull’attuale esistenza di “serie trattative finalizzate a trovare una soluzione bonaria di tutto il contenzioso in essere tra le medesime parti”.

P.Q.M.

rinvia la controversia a nuovo ruolo.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio, il 13 gennaio 2021.

Depositato in Cancelleria il 18 febbraio 2021

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA