Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 39671 del 13/12/2021

Cassazione civile sez. VI, 13/12/2021, (ud. 03/11/2021, dep. 13/12/2021), n.39671

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. MOCCI Mauro – Presidente –

Dott. ESPOSITO Antonio Francesco – Consigliere –

Dott. CATALDI Michele – Consigliere –

Dott. CROLLA Cosmo – rel. Consigliere –

Dott. LUCIOTTI Lucio – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 4483-2020 proposto da:

P.P., elettivamente domiciliata in ROMA, CIRC.NE CLODIA

80, presso lo studio dell’avvocato ALBERTO P., che la

rappresenta e difende;

– ricorrente –

contro

ROMA CAPITALE;

– intimata –

avverso la sentenza n. 3588/3/2019 della COMMISSIONE TRIBUTARIA

REGIONALE DEL LAZIO, depositata il 18/06/2019;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 03/11/2021 dal Consigliere Relatore Dott. COSMO

CROLLA.

 

Fatto

RILEVATO

CHE:

1. P.P. impugnava due avvisi di accertamento, notificati in data 10/1/2016, con i quali Roma Capitale recuperava l’ICI per gli anni di imposta 2010, 2011, relativa a due immobili ubicati in (OMISSIS).

2 La Commissione Tributaria Provinciale di Roma rigettava il ricorso.

3. La sentenza veniva impugnata dalla contribuente e la Commissione Regionale del Lazio accoglieva l’appello disponendo, per quanto di interesse in questa sede, la compensazione delle spese di lite in ragione della particolarità della controversia e dell’assenza di attività difensiva dell’Ente comunale nel giudizio di appello.

4. Avverso tale decisione ha proposto ricorso per cassazione la contribuente, deducendo un unico motivo. Roma Capitale non si è costituita.

5. Sulla proposta avanzata dal relatore ai sensi del novellato art. 380 bis c.p.c. risulta regolarmente costituito il contraddittorio.

Diritto

CONSIDERATO

CHE:

1. Con l’unico motivo dedotto – ai fini dell’art. 360 c.p.c., comma 1, n. 3- la contribuente lamenta la violazione e falsa applicazione del D.Lgs. n. 546 del 1992, art. 15 e art. 14 Cost., per aver la CTR disposto la compensazione delle spese con motivazione del tutto apparente ed apodittica.

2. Il motivo è fondato.

2.2 Nel caso di specie la CTR ha motivato la statuizione sulla compensazione delle spese nella “particolarità della controversia e assenza di attività difensiva nell’odierno grado di giudizio”.

2.3 Tali ragioni si risolvono una formula generica e di mero principio (“particolarità della controversia”) del tutto inidonea a consentire il controllo sulla congruità delle ragioni poste dal giudice a fondamento della sua decisione. (cfr. Cass. 25594/2018) e in una errata affermazione dal momento che l’assenza dell’attività difensiva è del tutto irrilevante ai fini del riconoscimento della soccombenza avendo Roma Capitale dato causa alla controversia.

2.4 In accoglimento del ricorso principale la sentenza va cassata con rinvio della causa alla Commissione Tributaria Regionale del Lazio in diversa composizione anche per la regolamentazione delle spese del presente giudizio di legittimità.

PQM

La Corte:

accoglie il ricorso, cassa la sentenza impugnata e rinvia la causa alla Commissione tributaria regionale del Lazio, in diversa composizione, cui demanda di provvedere anche sulle spese del giudizio di legittimità.

Così deciso in Roma, nella Camera di Consiglio, il 3 novembre 2021.

Depositato in Cancelleria il 13 dicembre 2021

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA