Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 3934 del 18/02/2010

Cassazione civile sez. II, 18/02/2010, (ud. 26/01/2010, dep. 18/02/2010), n.3934

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. TRIOLA Roberto Michele – rel. Presidente –

Dott. MAZZIOTTI DI CELSO Lucio – Consigliere –

Dott. GOLDONI Umberto – Consigliere –

Dott. MIGLIUCCI Emilio – Consigliere –

Dott. CORRENTI Vincenzo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso proposto da:

C.P. (OMISSIS), elettivamente domiciliato in ROMA,

VIA G G BELLI 36, presso lo studio dell’avvocato MANFREDINI ORNELLA,

che lo rappresenta e difende unitamente all’avvocato DIVITA SERGIO;

– ricorrente –

e contro

BANCA ROMA SPA in persona del legale rappresentante pro tempore,

C.G., A.A.;

– intimati –

e sul ricorso n. 9556/2006 proposto da:

CAPITALIA SPA (OMISSIS), in persona del legale rappresentante pro

tempore elettivamente domiciliato in ROMA, VIA ALBERICO II 33, presso

lo studio dell’avvocato LUDINI ELIO, che lo rappresenta e difende;

– ricorrente –

e contro

C.P., A.A., C.G.;

– intimati –

e sul ricorso n. 9727/2006 proposto da:

C.G. (OMISSIS), A.A.

(OMISSIS), elettivamente domiciliati in ROMA, VIA GIOVANNI

NICOTERA 29, presso lo studio dell’avvocato LAGAN GIANCARLO,

rappresentati e difesi dall’avvocato ERMINI SERGIO;

– controricorrenti ric. incidentali –

e contro

BANCA ROMA SPA, C.P.;

– intintati –

e sul ricorso n. 13427/2006 proposto da:

CAPITALIA SPA (OMISSIS), elettivamente domiciliato in ROMA, VIA

ALBERICO II 33, presso lo studio dell’avvocato LUDINI ELIO, che lo

rappresenta e difende;

– controricorrente ric. incidentale –

e contro

C.G., A.A., C.P.;

– intimati –

avverso la sentenza n. 1068/2005 della CORTE D’APPELLO di FIRENZE,

depositata il 19/07/2005;

udita la relazione della causa svolta nella Udienza pubblica del

26/01/2010 dal Consigliere Dott. TRIOLA Roberto Michele;

udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

SGROI Carmelo, che ha concluso per l’estinzione del procedimento per

intervenuta rinuncia.

La Corte:

Fatto

PREMESSO IN FATTO

che con riferimento ai ricorsi e ricorsi incidentali contro la sentenza della Corte di appello di Firenze in data 19 luglio 2005 emessa nei confronti di:

1) A.A. e C.G.;

2) Capitalia s.p.a.;

3) C.P., sono successivamente intervenute rinunce accettate dalle controparti.

Diritto

RITENUTO IN DIRITTO

che va dichiarata l’estinzione del giudizio di cassazione, previa riunione dei ricorsi;

P.Q.M.

Riunisce i ricorsi; dichiara l’estinzione del giudizio di cassazione per rinuncia.

Così deciso in Roma, il 26 gennaio 2010.

Depositato in Cancelleria il 18 FEBBRAIO 2010

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA