Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 37014 del 26/11/2021

Cassazione civile sez. VI, 26/11/2021, (ud. 06/10/2021, dep. 26/11/2021), n.37014

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. LUCIOTTI Lucio – Presidente –

Dott. CAPRIOLI Maura – Consigliere –

Dott. LA TORRE Maria Enza – Consigliere –

Dott. DELLI PRISCOLI Lorenzo – Consigliere –

Dott. RAGONESI Vittorio – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 30691-2019 proposto da:

ICA SRL IMPOSTE COMUNALI AFFINI, in persona del legale rappresentante

pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA PIERLUIGI DA

PALESTRINA 47, presso lo studio dell’avvocato PIETRO BONANNI,

rappresentata e difesa dall’avvocato LINO DIANA;

– ricorrente –

contro

POLIDORI SRL;

– intimata –

avverso la sentenza n. 1185/18/2019 della COMMISSIONE TRIBUTARIA

REGIONALE del LAZIO, depositata il 28/02/2019;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 06/10/2021 dal Consigliere Relatore Dott. VITTORIO

RAGONESI.

 

Fatto

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

La Commissione tributaria provinciale di Latina, con sentenza n. 413/17, sez. 1, accoglieva il ricorso proposto dalla Polidoro srl avverso l’avviso di accertamento n. (OMISSIS) per pubblicità 2013.

Avverso detta decisione la ICA srl proponeva appello innanzi alla CTR Lazio che, con sentenza 1185/2019, dichiarava inammissibile l’impugnazione per tardività.

Avverso la detta sentenza ha proposto ricorso per Cassazione l’ICA sulla base di un motivo.

La contribuente non ha resistito con controricorso.

La causa è stata discussa in camera di consiglio ai sensi dell’art. 380 bis c.p.c..

Diritto

MOTIVI DELLA DECISIONE

Con l’unico motivo di ricorso l’ICA deduce l’erroneità della dichiarazione di inammissibilità del ricorso per tardività.

Il motivo è manifestamente fondato.

Risulta dalla sentenza impugnata che la sentenza di primo grado è stata depositata l’11.4.2017 e che l’appello è stato notificato nel termine lungo tramite spedizione in data 13.11.17 che deve ritenersi l’ultimo giorno utile per l’effettuazione dell’impugnazione.

Si osserva tale proposito che nel caso di specie deve applicarsi il termine semestrale oltre al periodo di sospensione feriale.

Il computo, deve quindi essere effettuato “ex numerazione dierum” per quanto riguarda il termine di cui all’art. 327 c.p.c. da calcolare “a mesi”, e deve essere aggiunto il periodo di 31 giorni di sospensione previsto dalla L. n. 742 del 1969, art. 1, nella formulazione novellata dalla L. del 2014 che espressamente prevede che il termine feriale sia composto da 31 giorni da sommarsi al termine semestrale (cfr. al riguardo cfr. Cass. 6592/19; Cass. 11491/2012; Cass. 22699/2013).

Da ciò discende che nel caso di specie il termine dell’impugnazione veniva a scadere l’11.11.17 ma, cadendo tale ultimo giorno di sabato il termine stesso era prorogato al 13 novembre, giorno in cui è avvenuta la spedizione dell’atto per la notifica.

Il motivo va quindi accolto, con conseguente cassazione della sentenza impugnata e rinvio alla CTR Lazio, in diversa composizione, per nuovo giudizio e per la liquidazione delle spese del presente grado.

P.Q.M.

Accoglie il ricorso, cassa la sentenza impugnata e rinvia alla CTR Lazio, in diversa composizione, anche per la liquidazione delle spese della presente fase.

Così deciso in Roma, il 6 ottobre 2021.

Depositato in Cancelleria il 26 novembre 2021

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA