Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 3460 del 12/02/2020

Cassazione civile sez. II, 12/02/2020, (ud. 18/09/2019, dep. 12/02/2020), n.3460

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SECONDA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. GORJAN Sergio – Presidente –

Dott. ORICCHIO Antonio – Consigliere –

Dott. COSENTINO Antonello – Consigliere –

Dott. CASADONTE Annamaria – Consigliere –

Dott. BESSO MARCHEIS Chiara – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 14865/2016 proposto da:

D.A., elettivamente domiciliato in ROMA, VIA GERMANICO 172,

presso lo studio dell’avvocato MASSIMO OZZOLA, che rappresenta e

difende unitamente agli avvocati ROBERTO RICCOBONI, BARBARA

SILVAGNI;

– ricorrente –

contro

FALLIMENTO (OMISSIS) SRL, in persona del Curatore pro tempore,

rappresentata e difesa dall’avocato SANDRA SAPONARO;

– controricorrente –

avverso l’ordinanza del TRIBUNALE di FIRENZE, n. cron. 1766/2016

depositata il 15/04/2016;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

18/09/2019 dal Consigliere Dott. CHIARA BESSO MARCHEIS.

Fatto

PREMESSO

che:

D.A. ha proposto ricorso per cassazione avverso l’ordinanza del Tribunale di Firenze, depositata il 15 aprile 2016, che aveva deciso il reclamo da egli fatto valere contro il decreto di liquidazione del compenso relativo allo svolgimento di una consulenza tecnica d’ufficio.

La Curatela del Fallimento (OMISSIS) s.r.l. ha resistito con controricorso.

In data 10 settembre 2019 il ricorrente e il controricorrente hanno depositato un’istanza in cui – dato atto che in data 27 aprile 2017 hanno raggiunto e dato esecuzione a un accordo transattivo che ha definito la controversia – hanno chiesto a questa Corte di dichiarare cessata la materia del contendere, con integrale compensazione delle spese di lite, come stabilito nell’accordo transattivo.

Il Collegio dà atto che, in forza dell’intervento dell’accordo negoziale fra le parti, il ricorso va definito con declaratoria di cessazione della materia del contendere, con conseguente venir meno dell’efficacia della sentenza impugnata (cfr. al riguardo Cass., sez. un., n. 8980/2018).

Le spese vengono compensate, così come previsto nell’accordo.

P.Q.M.

La Corte dichiara la cessazione della materia del contendere sul ricorso per intervenuto accordo negoziale fra le parti determinativo del venir meno dell’efficacia della sentenza impugnata; compensa le spese del giudizio di cassazione.

Così deciso in Roma, nella Adunanza camerale della Sezione Seconda Civile, il 18 settembre 2019.

Depositato in Cancelleria il 12 febbraio 2020

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA