Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 34561 del 27/12/2019

Cassazione civile sez. VI, 27/12/2019, (ud. 05/12/2019, dep. 27/12/2019), n.34561

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. FRASCA Raffaele – Presidente –

Dott. DE STREFANO Franco – Consigliere –

Dott. SCODITTI Enrico – Consigliere –

Dott. GRAZIOSI Chiara – rel. Consigliere –

Dott. CIRILLO Francesco Maria – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 1416-2019 proposto da:

M.A., elettivamente domiciliato in ROMA, PIAZZA CAVOUR,

presso la CORTE DI CASSAZIONE, rappresentato e difeso dall’avvocato

SABRINA SERRONI;

– ricorrente –

contro

B.A., elettivamente domiciliato in ROMA, VIA Pisanella

2, presso lo studio dell’avvocato STEFANO DI MEO, rappresentato e

difeso dall’avvocato ENRICO FASCIONE;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 517/2018 del TRIBUNALE di PISA, depositata il

01/06/2018;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 05/12/2019 dal Consigliere Relatore Dott. CHIARA

GRAZIOSI.

La Corte.

Fatto

RILEVATO

Che:

il ricorso, promosso da M.A. nei confronti di B.A. per ottenere la cassazione di sentenza del 1 giugno 2018 emessa dal Tribunale di Pisa, presenta valenza nomofilattica, per cui la causa deve essere rimessa a pubblica udienza ai sensi dell’art. 380 bis c.p.c., u.c..

P.Q.M.

Rimette la causa a pubblica udienza.

Così deciso in Roma, il 5 dicembre 2019.

Depositato in Cancelleria il 27 dicembre 2019

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA