Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 32927 del 19/12/2018

Cassazione civile sez. I, 19/12/2018, (ud. 21/11/2018, dep. 19/12/2018), n.32927

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DI VIRGILIO Rosa Maria – Presidente –

Dott. TERRUSI Francesco – Consigliere –

Dott. PAZZI Alberto – Consigliere –

Dott. VELLA Paola – Consigliere –

Dott. CAMPESE Eduardo – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso n. 2760/2016 r.g. proposto da:

(OMISSIS) S.R.L., (cod. fisc. (OMISSIS)), con sede in (OMISSIS), in

persona dell’amministratore unico e legale rappresentante pro

tempore, Dott.ssa Anna Maria Caccapaglia, rappresentata e difesa,

giusta procura speciale apposta a margine del ricorso, dall’Avvocato

Prof. Giuseppe Miccolis, presso il cui studio elettivamente

domicilia in Roma, alla Via XX Settembre n. 3.

– ricorrente –

contro

FALLIMENTO (OMISSIS) S.R.L., in persona del suo curatore, Dott.

Sc.Lo., rappresentato e difeso, giusta procura speciale apposta a

margine del controricorso, dall’Avvocato Salvatore Leopardi, con il

quale elettivamente domicilia in Roma, alla via Dardanelli n. 37,

presso lo studio dell’Avvocato Giuseppe Campanelli.

– controricorrente –

e

S.F., (cod. fisc. (OMISSIS)) e N.M.C.

(cod. fisc. (OMISSIS)).

– intimati –

avverso la sentenza della CORTE DI APPELLO DI LECCE – SEZIONE

DISTACCATA DI TARANTO, depositata il 16/12/2015;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

21/11/2018 dal Consigliere Dott. Eduardo Campese.

La Corte:

Fatto

FATTO E DIRITTO

Ritenuto che, in relazione alla questione posta dai motivi di ricorso (natura ed effetti della desistenza/rinuncia dell’unico creditore istante, anteriore al fallimento ma dedotta e documentata, dalla parte debitrice dichiarata fallita in sede prefallimentare ove era rimasta contumace, solo nel giudizio di reclamo L. Fall., ex art. 18), appare opportuna disporre la trattazione della controversia in pubblica udienza, a ciò non ostando l’originaria sua fissazione in sede camerale ai sensi dell’art. 380-bis.1 c.p.c. (cfr. Cass., SU, n. 14437 del 2018; Cass. n. 19115 del 2017; Cass. n. 5533 del 2017).

P.Q.M.

Rinvia la causa a nuovo ruolo, disponendone la trattazione in pubblica udienza.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Sezione Prima Civile della Corte Suprema di Cassazione, il 21 novembre 2018.

Depositato in Cancelleria il 19 dicembre 2018

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA