Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 32926 del 19/12/2018

Cassazione civile sez. I, 19/12/2018, (ud. 20/11/2018, dep. 19/12/2018), n.32926

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DIDONE Antonio – Presidente –

Dott. PAZZI Alberto – Consigliere –

Dott. VELLA Paola – Consigliere –

Dott. FALABELLA Massimo – Consigliere –

Dott. CAMPESE Eduardo – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso n. 1540/2014 r.g. proposto da:

SOCIETA’ (OMISSIS) S.R.L. (cod. fisc. (OMISSIS)), con sede in

(OMISSIS), in persona del Presidente del Consiglio di

Amministrazione ed Amministratore Delegato, Dott. M.F.,

rappresentata e difesa, giusta procura speciale apposta a margine

del ricorso, dagli Avvocati Maria Sonia Vulcano e Claudio Lucisano,

con cui elettivamente domicilia presso lo studio di quest’ultimo in

Roma, alla Via Crescenzio n. 91.

– ricorrente –

contro

FALLIMENTO SOCIETA’ (OMISSIS) S.R.L., in persona del curatore Dott.

Pi.Gi., rappresentato e difeso, giusta procura speciale

apposta in calce al controricorso, dall’Avvocato Luciano Manca, con

il quale elettivamente domicilia in Roma, alla via Sistina n. 42,

presso lo studio dell’Avvocato Michele Venturiello.

– controricorrente –

e

D.F.A., (cod. fisc. (OMISSIS)), D.M. (cod.

fisc. (OMISSIS)), P.S. (cod. fisc. (OMISSIS)),

PU.GI.AN. (cod. fisc. (OMISSIS)), S.N. (cod. fisc.

(OMISSIS)), SP.MA. (cod. fisc. (OMISSIS)) e ST.AL.

(cod. fisc. (OMISSIS)).

– intimati –

avverso la sentenza della CORTE DI APPELLO di CAGLIARI depositata in

data 05/12/2013;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

20/11/2018 dal Consigliere Dott. Eduardo Campese.

La Corte:

Fatto

FATTO E DIRITTO

Rilevato che D.F.A., D.M., P.S., Pu.Gi.An., S.N., Sp.Ma. ed St.Al., già contumaci in grado di appello, non si sono costituiti in questa sede;

rilevato che la notifica del ricorso introduttivo di questo giudizio risulta essere stata effettuata al domicilio eletto presso gli Avvocati Valeria Virdis e Matteo Fadda, loro difensori in primo grado;

ritenuta la nullità di una siffatta notificazione perchè eseguita in luogo diverso da quello prescritto dall’art. 330 c.p.c., comma 3, atteso che l’elezione di domicilio contenuta nella procura, ove non conferita espressamente per tutti i gradi di giudizio (circostanza di cui non vi è prova in atti), spiega i suoi effetti solo per quello per il quale è stata conferita (cfr., ex multis, Cass. n. 11485 del 2018). Va; dunque, ordinato alla società ricorrente di procedere alla rinnovazione della notificazione dei proprio ricorso e di questa ordinanza ai suddetti soggetti personalmente;

ritenuto, pertanto, che la causa deve essere rinviata a nuovo ruolo per consentire l’effettuazione di tale adempimento, e che, in relazione a quanto denunciato con il terzo motivo, appare opportuno disporne la trattazione in pubblica udienza, a ciò non ostando l’originaria sua fissazione in sede camerale ai sensi dell’art. 380-bis.1 c.p.c. (cfr. Cass., SU, n. 14437 del 2018; Cass. n. 19115 del 2017; Cass. n. 5533 del 2017).

P.Q.M.

Dichiara nulla la notificazione del ricorso introduttivo così come eseguita nei confronti di D.F.A., D.M., P.S., Pu.Gi.An., S.N., Sp.Ma. ed St.Al., e ne ordina la rinnovazione, da effettuarsi nei loro confronti, personalmente, unitamente al presente provvedimento, nel termine di sessanta giorni dalla comunicazione di quest’ultimo.

Rinvia la causa a nuovo ruolo, disponendone la trattazione in pubblica udienza.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Sezione Prima Civile della Corte Suprema di Cassazione, il 20 novembre 2018.

Depositato in Cancelleria il 19 dicembre 2018

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA