Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 31725 del 04/12/2019

Cassazione civile sez. VI, 04/12/2019, (ud. 20/11/2019, dep. 04/12/2019), n.31725

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 2

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. D’ASCOLA Pasquale – Presidente –

Dott. SCARPA Antonio – Consigliere –

Dott. GIANNACCARI Rossana – Consigliere –

Dott. CRISCUOLO Mauro – Consigliere –

Dott. OLIVIERI Stefano – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 20697-2018 proposto da:

NETWORK SECURITY ACTIVITY S.R.L., in persona del legale

rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliato in ROMA, VIALE

CARSO n. 57, presso lo studio dell’avvocato LUIGI MARINO,

rappresentata e difesa dall’avvocato ADOLFO LARUSSA;

– ricorrente –

contro

G.S., MINISTERO DELLA GIUSTIZIA e MONTE DEI PASCHI DI

SIENA S.P.A.

– intimati –

avverso l’ordinanza del TRIBUNALE di SIENA, depositata il 20/03/2018;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del

20/11/2019 dal Consigliere Dott. STEFANO OLIVA.

Fatto

FATTI DI CAUSA

Con l’ordinanza impugnata il Presidente del Tribunale di Siena, decidendo sull’opposizione proposta da Network Secutiry Activity S.r.l. avverso il decreto di liquidazione del compenso al C.T.U. incaricato nell’ambito del giudizio civile R.G. 547/2015, confermava la liquidazione operata dal giudice designato per la trattazione della predetta causa, rigettando l’opposizione e condannando la società alle spese del giudizio.

Propone ricorso per la cassazione di tale decisione Network Secutiry Activity S.r.l. affidandosi a due motivi. Gli intimati non hanno svolto attività difensiva nel presente giudizio di Cassazione. La parte ricorrente ha depositato memoria in prossimità dell’adunanza camerale.

Diritto

RAGIONI DELLA DECISIONE

Con la memoria depositata in prossimità dell’adunanza camerale la società ricorrente, a seguito della proposta formulata dal relatore ai sensi dell’art. 380-bis c.p.c., ha chiarito che il giudizio R.G. 547/2015 erano costituiti sia Monte dei Paschi di Siena S.p.a. che MPS Leasing e Factoring S.p.a.

Ai fini della verifica della regolare instaurazione del contraddittorio nella fase di opposizione, il collegio ritiene necessario acquisire il fascicolo d’ufficio del giudizio di merito. All’esito di detto incombente si provvederà all’eventuale formulazione di nuova proposta.

P.Q.M.

la Corte rinvia il ricorso a nuovo ruolo, mandando la cancelleria per l’acquisizione del fascicolo d’ufficio del giudizio di merito.

Così deciso in Roma, nella camera di consiglio della sesta sezione civile, il 20 novembre 2019.

Depositato in Cancelleria il 4 dicembre 2019

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA