Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 31290 del 04/12/2018

Cassazione civile sez. trib., 04/12/2018, (ud. 26/10/2018, dep. 04/12/2018), n.31290

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TRIBUTARIA

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. DE MASI Oronzo – Presidente –

Dott. ZOSO Liana Maria Teresa – Consigliere –

Dott. FUOCHI TINARELLI Giuseppe – Consigliere –

Dott. CASTORINA Rosaria Maria – Rel. Consigliere –

Dott. BILLI Stefania – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 10404-2014 proposto da:

A.A., elettivamente domiciliato in ROMA PIAZZA G.

MAZZINI 27, presso lo studio dell’avvocato GABRIELA CATERINA

FEDERICO, rappresentato e difeso dall’avvocato GIOVANNI LIMINA;

– ricorrente –

contro

COMUNE DI SANTI COSMA E DAMIANO, elettivamente domiciliato in ROMA

VIALE MAZZINI 114/B, presso lo studio dell’avvocato SALVATORE

COLETTA, rappresentato e difeso dall’avvocato LUIGI ROSSI;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 526/2013 della COMM. TRIB. REG. SEZ. DIST. di

LATINA, depositata il 09 ottobre 2013;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

26 ottobre 2018 dal Consigliere Dott. ROSARIA MARIA CASTORINA.

Fatto

RITENUTO IN FATTO

A.A. impugnava l’avviso di accertamento e contestuale irrogazione di sanzioni n. 96 del 2009 emesso dal Comune di Santi Cosma e Damiano per omessa dichiarazione di inizio occupazione e mancato pagamento della Tarsu relativa all’anno 2008.

Il contribuente eccepiva che nessuna delle due unità abitative oggetto di accertamento fosse da ritenersi soggetta al pagamento della Tarsu atteso che erano state adibite a civile abitazione nel 2007 mentre nei periodi antecedenti erano inutilizzate e non avrebbero potuto produrre rifiuti. La causa veniva discussa in pubblica udienza alla quale partecipava la sola parte resistente che ne aveva fatto richiesta con controricorso non notificato e quindi in violazione del contraddittorio.

La CTP di Latina rigettava il ricorso. Il contribuente impugnava la sentenza affermando che solo all’udienza pubblica di discussione aveva appreso che il giudizio di primo grado era stato trattato in violazione del contraddittorio.

La CTR del Lazio, con sentenza n. 524/39/13 rigettava il ricorso sul presupposto che il contribuente non avesse fornito la prova della non attitudine dei locali a produrre rifiuti.

Avverso la sentenza della CTR il contribuente proponeva ricorso per cassazione affidato a quattro motivi.

Il Comune di Santi Cosma e Damiano resisteva con controricorso.

Diritto

RITENUTO IN DIRITTO

Nel corso del giudizio è stato documentato – con la produzione di una dichiarazione di rinuncia al ricorso ritualmente sottoscritta dal difensore del ricorrente munito del relativo potere, accettata dal difensore della parte resistente, che la pretesa tributaria oggetto dello spiegato ricorso per cassazione è stata definita dal contribuente attraverso l’accesso alla definizione agevolata D.L. n. 193 del 2016, ex art. 6-ter, come convertito con L. n. 225 del 2016, approvata con Delib. C.C. Comune di Santi Cosma e Damiano 1 febbraio 2017, n. 1.

Deve essere conseguentemente dichiarata cessata la materia del contendere (Cass. n. 24083 del 2018).

Le spese del giudizio devono essere compensate in considerazione della concorde richiesta delle parti sul punto.

P.Q.M.

La Corte dichiara cessata la materia del contendere.

Spese compensate.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio, il 26 ottobre 2018.

Depositato in Cancelleria il 4 dicembre 2018

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA