Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 31241 del 04/12/2018

Cassazione civile sez. III, 04/12/2018, (ud. 25/10/2018, dep. 04/12/2018), n.31241

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. TRAVAGLINO Giacomo – Presidente –

Dott. DI FLORIO Antonella – Consigliere –

Dott. CIGNA Mario – rel. Consigliere –

Dott. FIECCONI Francesca – Consigliere –

Dott. GIANNITI Pasquale – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 12753-2016 proposto da:

G.C., GR.CL., elettivamente domiciliati in ROMA, V.LE

LIEGI 58, presso lo studio dell’avvocato FABRIZIO GRECO, che li

rappresenta e difende giusta procura speciale in calce al ricorso;

– ricorrenti –

contro

ZURICH INSURANCE COMPANY LTD RAPPRESENTANZA GENERALE PER L’ITALIA, in

persona del procuratore speciale Dott. M.M., elettivamente

domiciliata in ROMA, VIA FABIO MASSIMO 95, presso lo studio

dell’avvocato GIOVANNI PIERI NERLI, che la rappresenta e difende

giusta procura speciale a margine del controricorso;

– controricorrente –

e contro

C.O., C.M.;

– intimati –

avverso la sentenza n. 2380/2015 della CORTE D’APPELLO di ROMA,

depositata il 16/04/2016;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del

25/10/2018 dal Consigliere Dott. MARIO CIGNA;

lette le conclusioni scritte del Pubblico Ministero, in persona del

Sostituto Procuratore generale Dott. BASILE Tommaso, che ha chiesto

l’accoglimento del primo motivo.

Fatto

FATTI DI CAUSA E RAGIONI DELLA DECISIONE

Con sentenza 19320/08 il Tribunale di Roma, in relazione a sinistro stradale accaduto in data (OMISSIS) sull’Autostrada (OMISSIS) nel quale aveva perso la vita G.D., in parziale accoglimento della domanda proposta da Cl. e G.C. (rispettivamente moglie e figlia della vittima), ritenne C.M. (conducente dell’autovettura investitrice) esclusivo responsabile dell’incidente e, per l’effetto, lo condannò, in solido con C.O. (proprietario del detto veicolo) e Zuritel SpA (già Sicurtà 1879 Assicurazioni SpA, compagnia assicuratrice dello stesso), al risarcimento dei danni (patrimoniali e non patrimoniali) dalle stesse subiti.

Con sentenza 2380/2015 del 16-4-2015 la Corte d’Appello di Roma, in parziale riforma della decisione di primo grado, ha dichiarato che nulla era dovuto a Cl. e G.C. a titolo di danno patrimoniale.

Avverso detta sentenza Cl. e G.C. hanno proposto ricorso per Cassazione, affidato a due motivi.

La Zurich Insurance Company Ltd (società incorporante la Zuritel SpA) ha resistito con controricorso.

IL P.G. ha chiesto l’accoglimento del primo motivo.

In data 23-10-2018 le ricorrenti hanno depositato regolare atto di rinuncia al ricorso, ritualmente accettata dalla resistente, con conseguente compensazione delle spese; di conseguenza, in applicazione degli artt. 306 e 390 c.p.c., va dichiarato estinto il giudizio.

Ai sensi del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115, art. 13, comma 1 quater, poichè è intervenuta la detta rinuncia e la conseguente accettazione, ed il giudizio è stato dichiarato estinto, si dà atto della non sussistenza dei presupposti per il versamento, da parte delle ricorrenti, dell’ulteriore importo a titolo di contributo unificato pari a quello dovuto per il ricorso principale, a norma del cit. art. 13, comma 1 bis.

P.Q.M.

La Corte dichiara estinto il giudizio; dichiara compensate tra le parti le spese del presente giudizio di legittimità; dà atto della non sussistenza dei presupposti per il versamento, da parte delle ricorrenti, dell’ulteriore importo a titolo di contributo unificato pari a quello dovuto per il ricorso principale, a norma del cit. art. 13, comma 1 bis.

Così deciso in Roma, il 25 ottobre 2018.

Depositato in Cancelleria il 4 dicembre 2018

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA