Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 31093 del 30/11/2018

Cassazione civile sez. VI, 30/11/2018, (ud. 18/09/2018, dep. 30/11/2018), n.31093

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SCALDAFERRI Andrea – Presidente –

Dott. BISOGNI Giacinto – Consigliere –

Dott. DI MARZIO Mauro – Consigliere –

Dott. LAMORGESE Antonio Pietro – Consigliere –

Dott. DOLMETTA Aldo Angelo – Rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 17361-2017 proposto da:

T.P., T.F., elettivamente domiciliati in ROMA,

PIAZZA CAVOUR presso la CANCELLERIA della CORTE di CASSAZIONE,

rappresentati e difesi dall’avvocato LORIS TONINO PANFILI;

– ricorrenti –

contro

FALLIMENTO (OMISSIS) SRL, in persona del Curatore pro tempore,

elettivamente domiciliato in ROMA, VIA CALABRIA 56, presso lo studio

dell’avvocato VINCENZO MARIA CESARO, che lo rappresenta e difende;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 1537/2017 della CORTE D’APPELLO di NAPOLI,

depositata il 05 aprile 2017;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 18 settembre 2018 dal Consigliere Relatore Dott.

ALDO ANGELO DOLMETTA.

La Corte.

Fatto

CONSIDERATO

Che:

con scrittura datata 25 luglio 2018, intestata “Memoria di costituzione con nuovo difensore e rinuncia al ricorso ex art. 390 c.p.c.”, T.F. e T.P. hanno dichiarato di rinunciare al ricorso per Cassazione iscritto al R.G. n. 17361 del 2017, “con compensazione integrale delle spese”;

l’avvocato Vincenzo Cesaro, quale difensore del Fallimento (OMISSIS) s.r.l., ha apposto su questa scrittura la formula “visto ex art. 390 c.p.c. per Fall. (OMISSIS) s.r.l.”.

P.Q.M.

Dichiara estinto il processo.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Sesta Sezione civile, il 18 settembre 2018.

Depositato in Cancelleria il 30 novembre 2018

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA