Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 30801 del 22/12/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 5 Num. 30801 Anno 2017
Presidente: BRUSCHETTA ERNESTINO LUIGI
Relatore: SCARANO LUIGI ALESSANDRO

ORDINANZA

sul ricorso 16551-2010 proposto da:
LUCANA TRACTORS SRL, elettivamente domiciliato in ROMA
VIALE PARIULI 43,pr é
– ,mmo lo 3tudiu Úll’avvuuaLu
FRANCESCO D’AYALA VALVA, che lo rappresenta e difende;
– ricorrente contro

AGENZIA DELLE ENTRATE UFFICIO DI POTENZA DIREZIONE
PROVINCIALE;
– intimata –

2017
1170

non chè contro

AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE CENTRALE in persona
del Direttore pro tempore, elettivamente domiciliato
in ROMA VIA DEI PORTOGHESI 12, presso l’AVVOCATURA
GENERALE DELLO STATO, che lo rappresenta e difende;

Data pubblicazione: 22/12/2017

-I

– resistente con atto di costituzione

avverso la sentenza n. 65/2009 della COMM.TRIB.REG.
POTENZA, depositata il 28/04/2009;
udita la relazione della causa svolta nella camera di
consiglio del 05/06/2017 dal Consigliere Dott. LUIGI

ALESSANDRO SCARANO.

1

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO
Con sentenza del 28/4/2009 la Commissione Tributaria Regionale della Basilicata, respinto
quello in via principale spiegato dalla società Lucana Tractors s.r.1., in parziale accoglimento del
gravame in via incidentale spiegato dall’Agenzia delle entrate e in conseguente parziale riforma
della pronunzia Commissione Tributaria Provinciale di Potenza n. 448/2006, ha dichiarato legittimo
il recupero a tassazione dell’importo di £ 260.000.000 operato nell’avviso di accertamento emesso
dall’Agenzia delle entrate di Potenza nei confronti della predetta società, avente ad oggetto la
rettifica a fini IVA, IRPEF ed IRAP per l’anno d’imposta 1999.
Avverso la suindicata sentenza del giudice dell’appello società Lucana Tractors s.r.l.
propone ora ricorso per cassazione, affidato a 4 motivi.
Le intimate Ministero dell’economia e delle finanze e Agenzia delle entrate non hanno
svolto attività difensiva, limitandosi a depositare

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA