Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 30783 del 22/12/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 30783 Anno 2017
Presidente: AMENDOLA ADELAIDE
Relatore: GRAZIOSI CHIARA

ORDINANZA PER CORREZIONE DI ERRORE
MATERIALE
sul ricorso 14815-2017 proposto da:
LANZAFAN1E MATTE0 DAVIDE, elettivamente domiciliato in
ROMA, PIAZZA CAVOUR, presso la CORTE DI CASSAZIONE,
rappresentato e difeso dagli avvocati SALVATORE TRIGILA,
GREGORIO LO PRESTI;

ricorrente

avverso la sentenza n. 26110/2016 della CORTE SUPREMA DI
CASSAZIONE di ROMA, depositata il 19/12/2016;
udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non
partecipata del 22/11/2017 dal Consigliere Dott. CHIARA
GRAZIOSI.

Data pubblicazione: 22/12/2017

La Corte

14815/2017

rilevato che gli avvocati Salvatore Triglia e Gregorio Lo Presti hanno proposto ricorso per
correzione d’errore materiale ai sensi degli articoli 287-288 c.p.c. per avere questa Suprema
Corte, Terza Sezione Civile, con sentenza del 19 dicembre 2016 n. 26110 emessa nel
procedimento 7126/2014 R.G., condannato per soccombenza la ricorrente Clara Lanzafame a
rifondere le spese ai controricorrenti vincitori Matteo Davide Lanzafame e Girolamo Massimo

rispettivi difensori Triglia e Lo Presti;
rilevato che il ricorso è fondato, non avendo la suddetta sentenza disposto la pur richiesta
distrazione a favore dei difensori dei controricorrenti;
rilevato pertanto che il dispositivo deve essere corretto nel senso che al suo primo periodo
deve essere aggiunto: “e disponendone la distrazione a favore dei rispettivi difensori”;

P.Q.M.

Accogliendo il ricorso, dispon correzione del dispositivo della sentenza del 19 dicembre 2016
n. 26110 di questa Suprema Corte nel senso che a conclusione del suo primo periodo deve
essere aggiunto: “e disponendone la distrazione a favore dei rispettivi difensori”.
Manda la cancelleria per gli incombenti di legge.

Così deciso in Roma, il 22 novembre 2017

Il Presidente

Lanzafame, benché entrambi avessero chiesto la distrazione delle spese ex articolo 93 -c.p.c. ai

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA