Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 30770 del 22/12/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 30770 Anno 2017
Presidente: AMENDOLA ADELAIDE
Relatore: FRASCA RAFFAELE

ORDINANZA
sul ricorso 11521-2017 propoto da:
NUZZI AMEDEO, PERONE PAOLO, CENTORE LUCA,
elettivamente domiciliati in

RomA, pi\zzA. CAVOUR, presso la

coRry, DI CASSAZIONE, rappresentati e difesi dall’avvocato
ENNIO GRASSINI;
– ricorrenti contro
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO ,p[I MINISTRI;
– intimata avverso la sentenza n. 913/2017 della cowrE SUPREMA DI
CASSAZIONE di ROMA, depositata il 17/01/2017;
udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non
partecipata del 15/11/2017 dal Consigliere Dott. RAFFAELE
FRASCA.

Data pubblicazione: 22/12/2017

Rilevato che:
1. Amedeo Nuzzi, Luca Centore e Paolo Perone hanno proposto
ricorso per correzione di un errore materiale riguardo alla sentenza n.
913 del 17 gennaio 2017, con cui la Corte ha deciso il ricorso da essi
introdotto con il n.r.g. 25696 del 2014 contro la Presidenza del Consiglio

2. Avverso il ricorso non v’è stata attività difensiva.
3. Dovendo avvenire la trattazione c

ai sensi dell’art. 380-bis

c.p.c., giusta il secondo comma dell’art. 391-bis cod. proc. civ., nel
testo modificato dal d.l. n. 168 del 2016, convertito, con modificazioni,
dalla I. n. n. 197 del 2016, è stata formulata dal relatore designato
proposta di definizione del ricorso nel senso dell’accoglimento
dell’istanza di correzione. Il decreto di fissazione dell’udienza camerale e
la proposta è stato notificato all’avvocato dei ricorrenti.
Considerato che:
1. Il ricorso, come indicato nella proposta del relatore, appare
manifestamente fondato.
In esso si è prospettato un errore materiale nella intestazione della
sentenza, là dove le generalità del ricorrente Amedeo Nuzzi sono statk
indicate come “Nuzzi Amedo”.
L’errore effettivamente esiste e se ne deve disporre la correzione
con la sostituzione nella prima pagina della sentenza alla indicazione
“Nuzzi Amedo” di quella Nuzzi Amedeo”.
2. Il Collegio, conseguentemente, dispone la sostituzione come in
dispositivo.
P. Q. M.
La Corte accoglie il ricorso per correzione di errore materiale e
dispone che nella propria sentenza n. 913 del 17 gennaio 2017, nella
prima pagina recante l’intestazione della sentenza, al nome “Nuzzi
Amedo” si intenda sostituito quello “Nuzzi Amedeo”. Ordina alla

Ric. 2017 n. 11521 sez. M3 – ud. 15-11-2017
-2-

dei ministri.

Cancelleria la conseguente annotazione sull’originale della detta
sentenza.della sostituzione così disposta.
Così deciso nella Camera di consiglio della Sesta Sezione Civile-3

il 15 novembre 2017.

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA