Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 30699 del 25/11/2019

Cassazione civile sez. VI, 25/11/2019, (ud. 22/10/2019, dep. 25/11/2019), n.30699

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SCALDAFFERRI Andrea – Presidente –

Dott. MARULLI Marco – rel. Consigliere –

Dott. IOFRIDA Giulia – Consigliere –

Dott. MERCOLINO Guido – Consigliere –

Dott. CAIAZZO Rosario – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 12739-2018 proposto da:

I.M., elettivamente domiciliato in ROMA, PIAZZA CAVOUR, presso

la CORTE DI CASSAZIONE, rappresentato e difeso dagli avvocati

MASSIMO CARLO SEREGNI, TIZIANA ARESI;

– ricorrente –

contro

MINISTERO DELL’INTERNO COMMISSIONE TERRITORIALE PER IL RICONOSCIMENTO

DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONE DI MILANO, PROCURA GENERALE DI MILANO;

– intimati –

avverso la sentenza n. 1030/2018 della CORTE D’APPELLO di MILANO,

depositata il 23/02/2018;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 22/10/2019 dal Consigliere Relatore Dott. MARULLI

MARCO.

Fatto

RITENUTO IN FATTO E CONSIDERATO IN DIRITTO

1. Rilevato che con il ricorso in atti è stata impugnata l’epigrafata sentenza con la quale la Corte d’Appello di Milano ha dichiarato inammissibile il proposto gravame sul presupposto della tardività del mezzo, dato che essendo stata l’ordinanza del Tribunale comunicata il 5.9.16, l’appello era stata proposto con atto notificato il 28.12.2016, oltre cioè il termine di cui all’art. 702-quater c.p.c..

2. Ritenuto che, dovendo la predetta comunicazione constare dal fascicolo d’ufficio e che di questo non consta l’acquisizione al giudizio, si renda perciò necessario ordinarne l’acquisizione e rinviare la trattazione della causa a nuovo ruolo.

P.Q.M.

Manda la cancelleria perchè provveda a richiedere alla cancelleria della Corte d’Appello di Milano l’acquisizione del fascicolo d’ufficio, comprensivo del fascicolo d’ufficio del giudizio di primo grado, e rinvia la causa a nuovo ruolo.

Così deciso in Roma, nella camera di consiglio della VI-I sezione civile, il 22 ottobre 2019.

Depositato in cancelleria il 25 novembre 2019

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA