Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 30644 del 27/11/2018

Cassazione civile sez. VI, 27/11/2018, (ud. 05/06/2018, dep. 27/11/2018), n.30644

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 2

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. MANNA Felice – Presidente –

Dott. LOMBARDO Luigi Giovanni – Consigliere –

Dott. ORICCHIO Antonio – rel. Consigliere –

Dott. PICARONI Elisa – Consigliere –

Dott. SCALISI Antonino – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA PER CORREZIONE DI ERRORE MATERIALE

sul ricorso 4893-2018 proposto da:

A.U., elettivamente domiciliato in Roma, via VALADIER n.

43, presso lo studio dell’avvocato GIOVANNI ROMANO, che lo

rappresenta e difende unitamente all’avvocato VINCENZO ALIPERTI;

– ricorrente –

contro

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA;

– intimato –

avverso l’ordinanza n. 3134/2018 della CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

depositata il 08/02/2018;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 05/06/2018 dal Consigliere Dott. ANTONIO ORICCHIO.

Fatto

RILEVATO

che:

Con istanza di correzione di errore materiale, gli avvocati Giovanni Romano e Vincenzo Aliperti, nella qualità di difensori di A.U. nel procedimento contro il Ministero della Giustizia hanno chiesto la correzione della sentenza di questa Corte n. 3134/2018.

Diritto

CONSIDERATO

che:

1.- L’istanza prospetta l’erronea mancata attribuzione agli istanti legali delle spese liquidate alla parte con la succitata sentenza di questa stessa Corte.

1.1- L’istanza è fondata e può essere accolta atteso che vi era dichiarazione di antistatarietà con richiesta di attribuzione delle spese legali contenuta nel controricorso sottoscritto dai suddetti legali oggi istanti.

2.- Consegue, quindi, e per quanto innanzi detto, l’accoglimento dell’istanza e la correzione della suddetta sentenza nei senso di cui alla stessa.

PQM

La Corte

accoglie l’istanza di cui in epigrafe e corregge la sentenza n. 3134/2018 disponendo l’attribuzione delle spese di giudizio liquidate rn favore degli avvocati antistatari Giovanni Romano e Vincenzo Aliperti.

Così deciso in Roma, nella Camera di Consiglio della Sesta Sezione Civile – 2 della Corte Suprema di Cassazione, il 5 giugno 2018.

Depositato in Cancelleria il 27 novembre 2018

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA