Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 30477 del 30/12/2011

Cassazione civile sez. I, 30/12/2011, (ud. 09/12/2011, dep. 30/12/2011), n.30477

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. LUCCIOLI Maria Gabriella – Presidente –

Dott. PICCININNI Carlo – Consigliere –

Dott. BERNABAI Renato – Consigliere –

Dott. SCHIRO’ Stefano – rel. Consigliere –

Dott. CAMPANILE Pietro – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso proposto da:

C.G., elettivamente domiciliato in Roma, Piazza Cola di

Rienzo 92, presso l’avv. NARDONE Elisabetta, che lo rappresenta e

difende, insieme con l’avv. Antonella Miccoli, del Foro di Firenze,

per procura in atti;

– ricorrente –

contro

M.T., elettivamente domiciliata in Roma, Via Francesca

Bertini 12, int. 16, presso l’avv. Silvana Cioffi, rappresentata e

difesa dall’avv. ALBERTINI Sandra, del Foro di Livorno, per procura

in atti;

– controricorrente –

PROCURATORE GENERALE PRESSO LA CORTE DI APPELLO DI FIRENZE;

– intimato –

avverso il decreto della Corte di appello di Firenze in data 12

novembre 2009, nel procedimento iscritto al n. 100030/09.

Udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 9

dicembre 2011 dal relatore, Cons. Dott. Stefano Schirò;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale, Dott.

SORRENTINO Federico, che ha concluso chiedendo dichiararsi

l’estinzione del giudizio per rinuncia o la cessazione della materia

del contendere.

La Corte:

Fatto

FATTO E DIRITTO

considerato che il ricorrente ha depositato atto di rinuncia al ricorso comunicato a controparte;

che pertanto deve essere dichiarata l’estinzione del giudizio per rinuncia al ricorso e che, in considerazione della natura della controversia – avente ad oggetto l’affidamento di figlio minorenne e i provvedimenti economici conseguenti – ricorrono giusti motivi per disporre la compensazione delle spese del giudizio di cassazione;

visti gli artt. 390 e 391 c.p.c..

P.Q.M.

la Corte dichiara l’estinzione del giudizio per rinuncia al ricorso e compensa integralmente tra le parti le spese del giudizio di cassazione.

Così deciso in Roma, il 9 dicembre 2011.

Depositato in Cancelleria il 30 dicembre 2011

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA