Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 29999 del 20/11/2018

Cassazione civile sez. VI, 20/11/2018, (ud. 23/10/2018, dep. 20/11/2018), n.29999

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. NAPOLITANO Lucio – Presidente –

Dott. ESPOSITO Antonio Francesco – rel. Consigliere –

Dott. LUCIOTTI Lucio – Consigliere –

Dott. CRICENTI Giuseppe – Consigliere –

Dott. SOLAINI Luca – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 21146-2017 proposto da:

AGENZIA DELLE ENTRATE, (OMISSIS), in persona del Direttore pro

tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DIA PORTOGHESI 12,

presso l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che la rappresenta e

difende ope legis;

– ricorrente –

contro

ECOSUD SRL;

– intimata –

avverso la sentenza n. 859/12/2017 della COMMISSIONE, TRIBUTARIA

RLGIONALE, della depositata il 13/03/2017;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 23/10/2018 dal Consigliere Dott. ANTONIO FRANCESCO

ESPOSITO.

Fatto

RILEVATO

che:

La CTR della Sicilia, con la sentenza indicata in epigrafe, riformando la pronunzia di primo grado, ha annullato l’avviso di accertamento emesso a carico della ECOSUD s.r.l. per l’anno 2008, ritenendo che l’eccezione concernente il difetto di delega fosse fondata, non risultando tale ultimo atto sottoscritto dal direttore provinciale, essendo per gli atti di delega di firma sussistente l’obbligo di forma scritta anche con riguardo alla sottoscrizione.

L’Agenzia delle entrate ha proposto ricorso per cassazione, affidato ad un motivo.

Non si è costituita la società intimata.

Diritto

CONSIDERATO

che:

il ricorso è inammissibile.

Manca, difatti, la prova dell’avvenuta notifica del ricorso spedito ex L. n. 53 del 1994, art. 4, e L. n. 69 del 2009, art. 55,alla contribuente, non essendo stato depositato l’avviso di ricevimento della raccomandata inoltrata dall’Agenzia ricorrente, neppure essendo stata formulata istanza di rimessione in termini ove ne sussistessero le condizioni (cfr., tra le molte, Cass., S.U., n. 627/2008, Cass., sez. 5, n. 26108/2015).

Nulla sulle spese, non avendo la società contribuente svolto attività difensiva.

P.Q.M.

Dichiara inammissibile il ricorso.

Così deciso in Roma, il 23 ottobre 2018.

Depositato in Cancelleria il 20 novembre 2018

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA