Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 29946 del 13/12/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 29946 Anno 2017
Presidente: CIRILLO ETTORE
Relatore: LUCIOTTI LUCIO

ORDINANZA INTERLOCUTORIA
sul ricorso iscritto al n. 16386-2016 R.G. proposto da:

CORONELLA ORLANDO, in proprio e quale legale rappresentante
pro tempore della PALADINI s.a.s., società cancellata dal registro delle

imprese in data 02/09/2011, rappresentato e difeso dall’avvocato
GIUSEPPE LAUDANTE, presso il cui studio legale in Aversa, alla via
Salvo D’Acquisto, n. 5, è elettivamente domiciliato;

– ricorrente contro

AGENZIA DELLE ENTRATE, C.F. 06363391001, in persona del
Direttore pro tempore,

rappresentata e difesa dall’AVVOCATURA

GENERALE DELLO STATO, presso la quale è domiciliata in Roma,
alla via dei Portoghesi n. 12;

– resistente contro

Data pubblicazione: 13/12/2017

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE, in
persona del Ministro in carica;
– intimata-

avverso la sentenza n. 4900/33/2016 della COMMISSIONE

24/05/2016;
udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non
partecipata del 22/11/2017 dal Consigliere Dott. Lucio I ,UCIOTTI.

LA CORTE
— considerato che con il primo mezzo di impugnazione il
ricorrente deduce la violazione e falsa applicazione dell’art. 2945 cod.
civ., per avere la CTR ritenuto sussistente la legittimazione della società
destinataria dell’avviso di accertamento nonostante l’intervenuta
cancellazione della stessa dal registro delle imprese;
— considerato che ai fini della decisione, anche alla luce della
proposta avanzata dal relatore, che presuppone che l’avviso di
accertamento sia stato notificato alla società estinta, occorre esaminare
i fascicoli di ufficio dei gradi di merito;
P.Q.M.
dispone l’acquisizione, a cura della Cancelleria, dei fascicoli delle
fasi di merito rinviando la causa a nuovo ruolo.
Così deciso in Roma, il 22/11/2017
Il Presidente

TRIBUTARIA REGIONALE della CAMPANIA, depositata il

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA