Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 28794 del 30/12/2013


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 28794 Anno 2013
Presidente: CICALA MARIO
Relatore: BOGNANNI SALVATORE

ORDINANZA INTERLOCUTORIA
sul ricorso 15194-2011 proposto da:
AGENZIA DELLE ENTRATE 06363391001 in persona del legale
rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA
DEI PORTOGHESI 12, presso l’AVVOCATURA GENERALE
DELLO STATO, che la rappresenta e difende, ope legis;
– ricorrente contro
FIRST ATLANTIC REAL ESTATE SGR SPA 04807030962 in
persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente
domiciliata in ROMA, VIA SICILIA 66, presso lo studio degli
avvocati FANTOZZI AUGUSTO e BELLI CONTARINI
EDOARDO, che la rappresentano e difendono, giusta procura
speciale in calce al controricorso;
– contraticorrente –

Data pubblicazione: 30/12/2013

nonchè contro
EQUITALIA ESATRI SPA;
– intimata avverso la sentenza n. 52/38/2011 della Commissione Tributaria

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del
18/12/2013 dal Consigliere Relatore Dott. SALVATORE
BOGNANNI.

Ric. 2011 n. 15194 sez. MT – ud. 18-12-2013
-2-

Regionale di MILANO del 22.2.2011, depositata il 24/03/2011;

ht
\.1192112,9
-‘‘L44i

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE
Sezione Sesta (Tributaria)
R.G. ric. n. 15194/11

Ricorrente: agenzia entrate
Controricorrente: società First Atlantic Real Estate SGR Spa.
Intimata: società Equitalia Esatri Spa.

Ordinanza
Svolgimento del processo

1. Rilevato che l’agenzia delle entrate propone ricorso per
cassazione, affidato a due motivi, avverso la sentenza della commissione tributaria regionale della Lombardia n. 52/38/11, depositata il 24 marzo 2011, con la quale, accolto l’appello della società First Atlantic Real Estate SGR Spa. contro la decisione di
quella provinciale, l’opposizione della medesima, relativa
all’atto di diniego parziale degli interessi moratori, inerenti al
rimborso dell’Iva, riguardante il terzo trimestre del 2007, veniva
ritenuta fondata. In particolare il giudice di secondo grado osservava che si trattava di interessi moratori, che andavano corrisposti per intero, come richiesto dall’interessata, giacché decorrevano dal 10.6.2008 sino alla data del pagamento del rimborso
dell’Iva, e cioè il 19.9.2008, atteso che l’ordinativo di pagamento dell’agenzia era pervenuto al concessionario alla riscossione
il giorno 21.5.2008, e quindi quel rimborso doveva essere effettuato nel termine di giorni 20, mentre invece quello di gg. 60 attiene soltanto al diverso procedimento azionato direttamente nei
confronti dell’esattore stesso, e non piuttosto dell’ente erariale. “Né la nota ministeriale prot. 11/4/039/96 poteva trovare applicazione, trattandosi di disciplina emessa (sic!) nel 2006, mentre l’anno d’imposta era (sarebbe stato) di epoca anteriore (sic),
sia perché sarebbe normativa di rango inferiore alla legge”. Inoltre anche gli interessi anatocistici andavano corrisposti, e
ciò dalla domanda giudiziale. La First Atlantic resiste con controricorso, mentre la Equitalia Esatri non si è costituita;

1

Oggetto: opposizione atto diniego parziale interessi rimborso Iva,

2

2. ritenuto che appare opportuno che il ricorso venga discusso
in pubblica udienza, data anche la particolare natura della questione giuridica che esso comporta;
P.Q.M.
Dispone che il ricorso venga discusso in pubblica udienza

nuovo ruolo.
Così deciso in Roma, nella camera di consiglio della sesta Sezione civile, il 18 dicembre 2013.

presso la quinta Sezione civile, e a tal fine rinvia il processo a

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA