Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 28768 del 09/11/2018

Cassazione civile sez. lav., 09/11/2018, (ud. 17/07/2018, dep. 09/11/2018), n.28768

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE LAVORO

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. BALESTRIERI Federico – Presidente –

Dott. DE GREGORIO Federico – Consigliere –

Dott. LEONE Margherita Maria – Consigliere –

Dott. LEO Giuseppina – Consigliere –

Dott. MARCHESE Gabriella – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 13801-2014 proposto da:

B.G., nella qualità di legale rappresentante della s.n.c.

Ristorante Piperno di G.B. e Figli, elettivamente

domiciliato in ROMA, VIA FLAMINIA 109, presso lo studio

dell’avvocato GIUSEPPE FONTANA, che lo rappresenta e difende, giusta

delega in atti;

– ricorrente –

contro

H.A.M.;

– intimato –

avverso la sentenza n. 10216/2013 della CORTE D’APPELLO di ROMA,

depositata il 08/02/2014 R.G.N. 6931/2009.

Fatto

RILEVATO CHE:

la Corte di appello di Roma (con sentenza nr. 10216 del 2013) rigettava il gravame proposto dalla s.n.c. Ristorante Piperno di G.B. e Figli avverso la sentenza con cui il Tribunale di Roma (nr. 2412 del 2009) aveva respinto l’opposizione al precetto notificato da H.A.M. per Euro 66.966,33, in virtù di sentenza di condanna della Corte di appello di Roma nr. 434 del 2007;

B.G., nella qualità di legale rappresentante p.t. della s.n.c. Ristorante Piperno di G.B. e Figli ha proposto ricorso per la cassazione della sentenza affidato a cinque motivi (alcuni dei quali articolati in più censure);

H.A.M. è rimasto intimato;

nelle more, è stato depositato verbale di conciliazione della controversia, sottoscritto dalle parti in sede giudiziale il 10.7.2014.

Diritto

CONSIDERATO CHE:

dal verbale di conciliazione risulta che le parti hanno raggiunto un accordo transattivo concernente la controversia de qua, idoneo a dimostrare l’intervenuta cessazione della materia del contendere nel giudizio di cassazione ed in tal senso deve essere emessa la corrispondente declaratoria;

non occorre provvedere sulle spese stante la mancata costituzione di H.A.M., rimasto intimato.

P.Q.M.

La Corte dichiara cessata la materia del contendere.

Così deciso in Roma, nella Adunanza Camerale, il 17 luglio 2018.

Depositato in Cancelleria il 9 novembre 2018

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA