Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 28422 del 22/12/2011

Cassazione civile sez. I, 22/12/2011, (ud. 09/11/2011, dep. 22/12/2011), n.28422

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. VITRONE Ugo – Presidente –

Dott. SALVAGO Salvatore – Consigliere –

Dott. CECCHERINI Aldo – rel. Consigliere –

Dott. FORTE Fabrizio – Consigliere –

Dott. CRISTIANO Magda – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 14181/2009 proposto da:

A.F. (c.f. (OMISSIS)), anche nella qualità di

esercente la potestà di genitrice dei figli minori M.G.,

M.R., MA.GI., e M.O. (c.f.

(OMISSIS)), elettivamente domiciliate in ROMA, VIA SOMMA

CAMPAGNA 9, presso l’avvocato CARRACINO ORESTE, rappresentate e

difese dall’avvocato APICELLA Gaetano, giusta procura a margine del

ricorso;

– ricorrenti –

contro

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA;

– intimato –

avverso il decreto della CORTE D’APPELLO di NAPOLI, depositato il

23/04/2008;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

09/11/2011 dal Consigliere Dott. ALDO CECCHERINI;

udito, per le ricorrenti, l’Avvocato PRIMATO ALESSANDRO, con delega,

che ha chiesto l’accoglimento del ricorso;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

DEL CORE Sergio, che ha concluso per il rigetto del ricorso.

Fatto

FATTO E DIRITTO

premesso che il ricorso è stato notificato al Ministero della Giustizia presso l’Avvocatura distrettuale dello Stato in Napoli;

che pertanto deve provvedersi alla rinotificazione del ricorso al Ministero della Giustizia presso l’Avvocatura generale dello Stato in Roma.

P.Q.M.

rinvia la causa a nuovo ruolo assegnando termine di giorni sessanta dalla comunicazione dell’ordinanza per la notificazione del ricorso al Ministero della Giustizia presso l’Avvocatura generale dello Stato in Roma.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Sezione Prima della Corte Suprema di Cassazione, il 9 novembre 2011.

Depositato in Cancelleria il 22 dicembre 2011

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA