Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 27794 del 11/12/2013


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 27794 Anno 2013
Presidente: CICALA MARIO
Relatore: DI BLASI ANTONINO

ORDINANZA

Rinvia N.R. per
acquisizione
documentazione
condono.

IiITERLOCUTORIA

sul ricorso proposto da:
AMARA GIUSEPPE residente ad Augusta, rappresentato e
difeso, giusta delega a margine del ricorso, dall’Avv.
Gianmarco Abbadessa, elettivamente domiciliato in Roma,
Piazza Martiri di Belfiore, 2 presso lo studio
dell’Avv. Gaetano Alessi, RICORRENTE
CONTRO
AGENZIA DELLE ENTRATE,

in persona del

legale

rappresentante pro tempore, rappresentata e difesa
dall’Avvocatura Generale dello Stato, nei cui Uffici,in
Roma, Via dei Portoghesi, 12 è domiciliata, INTIMATA
AVVERSO
la sentenza n.110/16/2010 della Commissione Tributaria
Regionale di Palermo – Sezione Staccata di Siracusa n.
16, in data 09.03.2010, depositata il 13 aprile 2010;

ec,

1

Data pubblicazione: 11/12/2013

Udita la relazione della causa svolta nella Camera di
Consiglio del 27 novembre 2013, dal Relatore Dott.
Antonino Di Blasi;
Presente il P.M. dott. Ennio Attilio Sepe.

La Corte,
visto il ricorso iscritto a R.G. n.4516/2011, nonché la
relazione, depositata in cancelleria dal Consigliere
delegato, con la quale è stato chiesto, ai sensi degli
artt.375 e 380 bis cpc, di trattare la causa in Camera
di Consiglio e di accogliere il ricorso, per manifesta
fondatezza;
Visto l’atto di mera costituzione dell’Agenzia Entrate
e gli altri atti di causa;
Vista

la

propria

ordinanza

n.18874/2012,

resa

all’udienza del 26.09.2012, con cui è stato disposto il
rinvio

a

nuovo

all’Amministrazione

ruolo,
di

onde

comunicare

consentire

l’esito

delle

verifiche espletate, in ordine alla domanda di
definizione della lite presentata dal contribuente,
giusta istanza e quietanza di versamento dallo stesso
prodotti in causa;
Considerato che l’Agenzia Entrate, – che in data 10
aprile 2012 ha depositato atto di costituzione per
l’Agenzia Entrate, – alla data dell’odierna udienza,
2

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO e MOTIVI DELLA DECISIONE

non ha fatto pervenire comunicazione alcuna;
P.Q.M.
Rinvia il ricorso a nuovo ruolo ed invita l’Avvocatura
dello Stato, a richiedere la propria rappresentata,

la comunicazione di rito, in ordine alle verifiche
eseguite circa la regolarità o meno della domanda di
condono, presentata dal contribuente con allegata
quietanza di pagamento.
Così deciso in Roma il 27 novembre 2013.

perché faccia pervenire alla cancelleria della Corte,

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA