Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 27550 del 10/12/2013


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 27550 Anno 2013
Presidente: DI PALMA SALVATORE
Relatore: SCALDAFERRI ANDREA

ORDINANZA
I WiER LOCUTOR
sul ricorso 5834-2012 proposto da:
SELMABIPIEMME LEASING SPA 00882980154, in persona
dell’amministratore delegato e del procuratore, elettivamente
domiciliata in ROMA, VIA ANAPO 29, presso lo studio dell’avvocato
NINNI GUIDO, che la rappresenta e difende unitamente all’avvocato
NARDOZZI TONIELLI GINO giusta procura speciale in calce al
ricorso;

– ricorrente contro
FALLIMENTO NAUTICA COMMERCIALE SRL, in persona del
Curatore fallimentare, elettivamente domiciliato in ROMA, VIA
TRIONFALE 5697, presso lo studio dell’avvocato BATTISTA
DOMENICO, che lo rappresenta e difende unitamente all’avvocato

Data pubblicazione: 10/12/2013

SPAGNOLI FABRIZIO giusta procura speciale a margine del
controricorso;

controricarrente

avverso il provvedimento n. V.G. 1159/11 del TRIBUNALE di

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del
15/10/2013 dal Consigliere Relatore Dott. ANDREA
SCALDAFERRI;
udito l’Avvocato Ninni Guido difensore della ricorrente che ha chiesto
il rinvio del ricorso a nuovo ruolo per trattative;
è presente il P.G. in persona del Dott. CARMELO SGROI che ha
concluso come da relazione.

La Corte
rilevato che, depositata la relazione prevista dall’art.380 bis
cod.proc.civ. e fissata l’adunanza in camera di consiglio, il difensore
della parte ricorrente ha, con istanza fuori udienza ribadita all’udienza
odierna, chiesto rimettersi la causa a nuovo ruolo essendo in corso un
serio tentativo di conciliazione, attualmente all’esame del Comitato dei
creditori del Fallimento Nautica Commerciale sii.;
ritenuto per tanto di rimettere la causa alla pubblica udienza dinanzi a
questa sesta sezione;
P.Q.M.
La Corte rimette la causa alla pubblica udienza Idinanzi a questa
Sezione.
Roma, 15 ottobre 2013

LIVORNO del 17/01/2012, depositata il 18/01/2012;

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA