Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 27523 del 10/12/2013


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Sent. Sez. L Num. 27523 Anno 2013
Presidente: LAMORGESE ANTONIO
Relatore: DE RENZIS ALESSANDRO

SENTENZA
sul ricorso proposto
DA
POSTE ITALIANE S.p.A., in persona del legale rappresentante

pro

tempore, elettivamente domiciliata in Roma, Viale G. Mazzini n. 134, presso

lo studio dell’Avv. Luigi Fiorillo, che la rappresenta e difende per procura a
margine del ricorso
Ricorrente
CONTRO
-PERNA ROSA
-CHIEFFA CARMELA ANTONIETTA
-CHIEFFA MICHELINA

31

o

Intimate

Data pubblicazione: 10/12/2013

per la cassazione della sentenza della Corte di Appello

di Napoli n.

5274/07 del 21.06.2007/16.08.2007 nelle cause iscritte ai n.ri 9506, 9518 e
9519 R.G. dell’anno 2004.
udita la relazione della causavolta nella pubblica udienza del 7.11.2013 dal

udito l’Avv19n celi, per delega dell’Avv. Luigi Fiorillo, per la ricorrente;
sentito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. Paola
Mastroberardino, che ha concluso per l’inammissibilità del ricorso

RITENUTO IN FATTO E IN DIRITTO
1. Con distinti ricorsi ROSA PERNA, CARMELA ANTONIETTA CHIEFFA e
MICHELINA CHIEFFA agivano in giudizio nei confronti della S.p.A. POSTE
ITALIANE chiedendo l’accertamento della nullità del termine apposto ai
seguenti contratti rispettivamente stipulati per il periodo 1.04.200131.05.2001 ai sensi dell’art. 25 CCNL 11.01.2001″ per esigenze eccezionali
conseguenti alla fase di ristrutturazione degli assetti occupazionali in corso
e in ragione della graduale introduzione di nuovi processi produttivi ed i n
attesa dell’attuazione del progressivo e completo equilibrio sul territorio
delle risorse umane”; per periodo 17.06.2000i 30.09.2000 ai sensi dell’art. 8
del CCNL 26.11.1994 “per necessità di espletamento del servizio in
concomitanza di assenze per ferie nel periodo giugno-settembre”; per il
periodo 1.06.2001/30.09.2001 ai sensi dell’art. 25 del CCNL 11.01.2001
“per esigenze di carattere straordinario conseguenti a processi di
riorganizzazione, ivi ricomprendendo un più funzionale riposizionamento di
risorse sul territorio, anche derivanti da immolazioni tecnologiche ovvero

Consigliere Dott. Alessandro De Renzis;

conseguenti all’introduzione e/o sperimentazione di nuove tecnologie,
prodotti o servizi nonché a fronte della necessità di espletamento del
servizio in concomitanza di assenze per ferie nel periodo giugno-settembre”.
Con sentenza del 16.01.2004 l’adito Tribunale di S. Angelo dei Lombardi

Tale decisione, appellata dalle originarie ricorrenti, è stata riformata dalla
Corte di Appello di Napoli con sentenza n. 5274 del 2007 , che ha accolto le
originarie domande, con le consequenziali statuizioni in ordine alla nullità
del termine apposto agli anzidetti contratti, in ordine alla riammissione in
servizio e al pagamento delle retribuzioni dalla data di notifica del ricorso di
primo grado.
La S.p.A Poste Italiane ricorre per cassazione con due motivi.
Le lavoratrici non si sono costitute
2. In via preliminare va dato atto che sono intervenute conciliazioni in sede
sindacale tra le parti: in data 5 novembre 2008 tra Poste Italiane e ROSA
PERNA, in data 31 marzo 2009. con due distinti verbali- tra Poste italiane
CHIEFFA CARMELA ANTONIETTA e tra Poste Italiane e CHIEFFA
MICHELINA.
Con tali conciliazioni le parti sono addivenute ad una definitiva
composizione della controversia inerente l’intercorso rapporto di lavoro.
In questa situazione ricorrono i presupposti per dichiarare l’inammissibilità
del ricorso per sopravvenuta carenza di interesse della parte ricorrente e
delle parti intimate.
Nessuna pronuncia va emessa sulle spese del presente giudizio di
cassazione, stante la non costituzione delle parti intimate.

s)

rigettava le domande.

PQM

La Corte dichiara inammissibile il ricorso. Nulla per le spese del presente
giudizio.
Così deciso in Roma addì 7 novembre 2013
I ì\i, 13 e-Odente

Il Consigliere relatore estensore

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA