Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 27261 del 05/12/2013


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Decr. Sez. 5 Num. 27261 Anno 2013
Presidente:
Relatore:
Data pubblicazione: 05/12/2013

Ritenuto che tale norma è di immediata applicazione in quanto essa non
concerne le regole relative alla proposizione del ricorso per cassazione;
Ritenuta l’esistenza di giusti motivi per la compensazione delle spese.
P.Q.M.
Dichiara estinto il processo. Compensa le spese.
Si comunichi.
IL
!tRoma,6
Il Presidente
Dott. Mario Adamo

Vi/L3

…………..

IN C
C.

ggLIERIA

……………………. ..
.. ………….

t.4A4,L
•-■

Ct 40641/08 — Avv. Fiorentino

ue-

AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO
***

‘4.”.

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

( te, i li

GIUDIZIO PENDENTE R.G. 28938/08

Atto di rinuncia al ricorso
dell’AGENZIA DELLE ENTRATE, in persona del Direttore pro tempore,

rappresentata e difesa dall’Avvocatura generale dello Stato, nei cui uffici
domicilia in Roma, alla via dei Portoghesi, 12
– ricorrente contro
DHL EXPRESS (ITALY) S.R.L., in persona del legale rappresentante pro

tempore, elettivamente domiciliata in Roma, via Giacomo Puccini, 9, presso
lo studio dell’Avv. Prof. Leonardo Perrone e dell’Avv. Gianmarco Tardella,
che la rappresentano e difendono unitamente all’Avv. Giuseppe Lamicela
del Foro di Milano
– controricorrente e ricorrente in via incidentale e condizionatonel giudizio di impugnazione
della sentenza pronunciata inter partes dalla Commissione tributaria
regionale di Milano, Sezione 29^, n. 62/29/08, nel giudizio R.G. 3832/07,
depositata in data 29 agosto 2008, notificata il 29 settembre 2008.
Premesso che:
– con ricorso notificato in data 28 novembre11 dicembre 2008,
l’Agenzia delle Entrate, con il patrocinio dell’Avvocatura generale dello
Stato, ha proposto impugnazione avverso la sentenza n. 62/29/08, depositata
il 29 settembre 2008, della Commissione tributaria regionale di Milano;
– che la società intimata ha resistito con controricorso e ha proposto
ricorso incidentale condizionato all’accoglimento del ricorso principale;
– con prot. 97850 del 16 settembre 2013, la Direzione regionale della
Lombardia dell’Agenzia delle Entrate ha comunicato che, in data 25 luglio
2013, è intervenuto un accordo per la definizione bonaria della controversia
e che tale accordo è divenuto per effetto del pagamento del pagamento
perfezionatosi il 2 settembre 2013, da parte, delle somme corrispondenti alla
ripresa e alle sanzioni di cui al rilievo n 1/IVA/2000 dell’avviso di

4

accertamento impugnato (oggetto del primo motivo di ricorso), con
abbandono da parte dell’Agenzia delle Entrate della pretesa tributaria riferita
agli ulteriori rilievi dell’avviso di accertamento;
– che è, pertanto, venuto meno l’interesse delle parti alla
prosecuzione del giudizio,

Tanto premesso
l’Agenzia delle Entrate, come sopra rappresentata e difesa, dichiara,
con il presente atto, di rinunciare alla proposta impugnazione avverso la la
sentenza n. 62/29/08 della Commissione tributaria regionale di Milano.
Roma, 1° ottobre 2013
Fi entino
avv cato dello Stato

2

Relata di notifica
Richiestone dall’Avvocatura dello Stato, in rappresentanza ut supra, io
sottoscritto Ufficiale giudiziario addetto all’Ufficio unico notifiche ed
esecuzioni presso la Corte d’Appello di Roma ho notificato il suesteso
ricorso alla società DHL EXPRESS (ITALY) S.R.L., in persona del legale
rappresentante pro tempore, nel domicilio eletto in R

01110

Puccini, 9, presso lo studio dell’Avv. Prot Leonardo P
Gianmarco Tardella, a
–ccinforme_c01:1—PaCC.- r/r n.

111 •

11 • .

del

9

UNtij

CORTE DI APPELLO DI ROMA]
Data Ric. 04/1012013

Cron. 19.589 Dest. 1/1
Richiedente: AWOCATURA GENERALE STATO

CASSA

Relazione di

/2013

Notific.azioneULTIMO

Settore
Trasf.

Zona

0,00

Sp.postale

111

IN

GIORNO ESENTE

.4

0,00

O

Richiesto come in atti, io sottoscritto Ufficiale Giudiziario addetto all’Ufficio Unico do la Corte di Appello d Roma ho notificato • presente atto a
DHL EXPRESS (ITALY) SRL IN PERSONA DEL LEGALE RAPP.TE P.T. NEL DOM.LIO ELEMO C/0 LO STUDIO DELL’AW.PROF.LEONARDO PERRONE E
DELL’AW.GIANMARCO TARDELLA

ROMA – VIA PUCCINI GIACOMO, 9
mediante consegna di copia conforme all’originale a mani di persona qualificatasi per

frt

capace e convivente, che si incarica della consegna in assenza del destinatario e di persone idonee a ricevere l’atto, in busta iusa e sigillata, ai sensi di legge.
Roma

Oref

otro

e (209

L’Ufficiale Giud’ iario

Robnr

Firma Portiere/vicino di casa

7,(1,7.,7Pr.10

tiftt

Compilato avviso ex art. 0 139 0 660 c.p.c.

Roma

L’Ufficiale Giudize
Roma

Spedita Raccomandata N.

Ai sensi dell’art. 140 c.p.c. , curando il deposito della copia dell’atto in busta chiusa e gillata completa di numero cronologico,
nella Casa Comunale di Roma, per non aver rinvenuto alcuno all’indicato domicilio e/o per ‘assenza o il rifiuto di persone idonee
a cui poter consegnare l’atto ai sensi di legge.
Roma,

L’ufficiale Giudiziario

Pervenuto ed effettuato deposito. Roma,
Ritirata copia,

L’impiegato comunale

Eseguita affissione a norma di legge. Roma
Spedita Raccomandata A.R. N.

L’Ufficiale Giudiziario

L’Ufficiale Giudiziario
Roma,

Corte di Cassazione – copia non ufficia

i

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA