Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 27072 del 03/12/2013


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Decr. Sez. 6 Num. 27072 Anno 2013
Presidente:
Relatore:

DECRETO

Ud.

sul ricorso 7983-2013 proposto da:
MEROSMERE SRL UNIPERSONALE 09475160157 in persona
dell’amministratore unico, elettivamente domiciliata
in ROMA, VIA SALARIA 292, presso lo studio
dell’avvocato BALDI GIUSEPPE, che la rappresenta e
difende unitamente all’avvocato LA SCALA GIANCARLO,
giusta delega a margine del ricorso;
– ricorrente contro

SAGRANTINO ITALY SRL (già Minerva Sri per modifica
della denominazione sociale) e per essa quale
mandataria la Società Prelios Credit Servicing SpA
(nuova denominazione della PirelliRe Credit Servicing
2013

SpA) in persona del procuratore, elettivamente

321

domiciliata in ROMA, VIA E. QUIRIg0 VISCONTI 20,
presso lo studio dell’avvocato ANTONINI MARIO,
rappresentata e difesa dall’avvocato MAURIZI GEMMA,
giusta procura speciale alle liti in calce al

Data pubblicazione: 03/12/2013

controricorso;
– con troricorrente avverso la sentenza n. 1381/2012 del TRIBUNALE

SASSARI del 27.9.2012, depositata il 03/10/2012.
udita la relazione della causa svolta nella camera di

ANTONIO SEGRETO.
E’ presente il Procuratore Generale in persona del
Dott. ANTONIETTA CARESTIA.

consiglio del 07/11/2013 dal Presidente Relatore Dott.

R.G. 07983/2013

Il Presidente

La Merosmere s.r.l. unipersonale, difesa dagli avv.ti Giancarlo La Scala
e Giuseppe Baldi, ha proposto ricorso avverso la sentenza del tribunale
di Sassari n. 1381/2012 del 27 settembre – 3 ottobre 2012 nei confronti
della Sagrantino Italy s.r.1., che, assistita dall’avv. Gemma Maurizi, ha
resistito con controricorso;
è stata depositata nella cancelleria della Corte dichiarazione di
rinunzia sottoscritta sia dal legale rappresentante della società
ricorrente che dai suoi difensori, notificata alla Controricorrente e da
questa ultima accettata con atto sottoscritto, altresì dal difensore di
quest’ultima;
la dichiarazione di rinunzia presenta i requisiti richiesti dall’art. 390
c.p.c.;
che le parti hanno concordemente chiesto la compensazione delle spese.
P.Q.M.

La Corte dichiara estinto il giudizio di cassazione, con compensazione
delle spese; dispone che del presente decreto sia data comunicazione ai
difensori delle parti costituite e li avvisa che nel termine di giorni
dieci dalla comunicazione può chiedere che sia fissata l’udienza.
Così deciso in Roma 1’11 novembre 2013.

Ritenuto:

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA