Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 27034 del 02/12/2013


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Civile Ord. Sez. 6 Num. 27034 Anno 2013
Presidente: CICALA MARIO
Relatore: CICALA MARIO

ORDINANZA
sul ricorso 12669-2012 proposto da:
AGENZIA DELLE ENTRATE 06363391001, in persona del
Direttore pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DEI
PORTOGHESI 12, presso l’AVVOCATURA GENERALE DELLO
STATO, che la rappresenta e difende ope legis;

– ricorrente contro
PAGANINI FABRIZIO;

– intimato avverso la sentenza n. 19/20/2012 della COMMISSIONE
TRIBUTARIA REGIONALE di MILANO del 2/12/2011, depositata
il 07/02/2012;
udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del
14/11/2013 dal Presidente Relatore Dott. MARIO CICALA;

75

Data pubblicazione: 02/12/2013

è presente il P.G. in persona del Dott. RAFFAELE CENICCOLA.

Ric. 2012 n. 12669 sez. MT – ud. 14-11-2013
-2-

Svolgimento del processo e motivi della decisione
Oggetto: IRAP professionista.
Reg. Gen. 12669/2012
RICORRENTE: AGENZIA ENTRATE
INTIMATO: dott. Fabrizio Paganini

1. L’Agenzia delle Entrate ricorre per cassazione avverso la sentenza della Commissione
Tributaria Regionale della Lombardia 19/20/12 del 20 marzo 2012 che raccoglieva l’appello del
contribuente affermando la spettanza al dott. Fabrizio Paganini del rimborso IRAP relativamente
agli anni 2004-2008.
2. Il contribuente non si è costituito in giudizio.
3. Il ricorso appare infondato in quanto il giudice di merito ha adeguatamente motivato in ordine
alla non sussistenza di una “stabile organizzazione” di supporto all’attività del contribuente.
In particolare la sussistenza di una segretaria part time non costituisce elemento che di per sé provi
l’assunto della Agenzia, in quanto —come valutato dal giudice di merito —essa svolgeva funzioni
meramente esecutive non idonee ad accrescere significativamente la capacità contributiva del
medico.
Il Collegio ha condiviso la relazione anche in considerazione della recente sentenza 22020 del 25
settembre 2013.
Appare opportuno compensare le spese, in considerazione delle oscillazioni giurisprudenziali.
p.q.m.
Rigetta il ricorso. Compensa fra le parti le spese del presente grado di giudizio,
Così deciso nella camera di consiglio della sesta sezione civile il giorno 14 novembre 2013.

E’ stata depositata la seguente relazione:

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA