Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 27015 del 23/10/2019

Cassazione civile sez. VI, 23/10/2019, (ud. 30/05/2019, dep. 23/10/2019), n.27015

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. MOCCI Mauro – rel. Presidente –

Dott. CONTI Roberto Giovanni – Consigliere –

Dott. LA TORRE Maria Enza – Consigliere –

Dott. DELLI PRISCOLI Lorenzo – Consigliere –

Dott. CAPOZZI Raffaele – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA PER CORREZIONE ERRORE MATERIALE

sul ricorso 5105-2019 proposto da:

B.D.P.A., elettivamente domiciliato in ROMA, VIA

BRUNO LUDOVISI 35, presso lo studio dell’avvocato LINDA LONGO, che

lo rappresenta e difende unitamente all’avvocato GIAN ENRICO BARONE;

– ricorrente –

contro

AGENZIA DELLE ENTRATE, (OMISSIS);

– intimata –

avverso l’ordinanza n. 29823/2018 della CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

di ROMA, depositata il 19/11/2018;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 30/05/2019 dal Presidente Relatore Dott. MAURO

MOCCI.

Fatto

RILEVATO

che è stata proposta d’ufficio richiesta per la correzione dell’errore materiale contenuto nella sentenza di questa Corte n. 29823/2018 laddove il ricorrente è indicato erroneamente come Be.Di.Po.Au.;

letto l’art. 391 bis c.p.c.;

rilevato che l’istanza è fondata;

ritenuto di dover pertanto procedere alla correzione richiesta.

P.Q.M.

la Corte accoglie l’istanza e dispone la correzione della ordinanza in questione nel senso che: laddove leggesi ” Be.Di.Po.Au.”; debba leggersi ed intendersi: ” B.D.P.A.”.

Così deciso in Roma, il 30 maggio 2019.

Depositato in Cancelleria il 23 ottobre 2019

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA