Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 26830 del 22/12/2016


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 22/12/2016, (ud. 03/11/2016, dep.22/12/2016),  n. 26830

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. CIRILLO Ettore – Presidente –

Dott. MANZON Enrico – rel. Consigliere –

Dott. NAPOLITANO Lucio – Consigliere –

Dott. VELLA Paola – Consigliere –

Dott. CRICENTI Giuseppe – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 8717/2015 proposto da:

C.G., elettivamente domiciliato in ROMA, VIA GREGORIO VII

466, presso lo studio dell’avvocato VITTORIO GLAUCO EBNER, che lo

rappresenta e difende unitamente all’avvocato MARTINO MARIA EBNER,

giusta procura a margine del ricorso;

– ricorrente –

contro

AGENZIA DELLE ENTRATE, (OMISSIS), in persona del Direttore pro

tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DI PORTOGHESI 12,

presso l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che la rappresenta e

difende ope legis;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 27044/2014 della CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE,

di ROMA del 22/09/2014, depositata il 19/12/2014;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

03/11/2016 dal Consigliere Relatore Dott. ENRICO MANZON;

udito l’Avvocato Ebner Vittorio Glauco difensore del ricorrente che

insiste per l’accoglimento del ricorso ed in subordine per la

rimessione alla P.U..

Fatto

FATTO E DIRITTO

ritenuto che gli atti vadano rimessi alla sezione semplice, atteso il contrasto tra Sez. U., 24170 del 2004 e Sez. 6-3, n. 23832 del 2015, Sez. 6-5, n. 7993 del 2016.

PQM

La Corte rimette gli atti alla Sezione Quinta civile e rinvia a nuovo ruolo.

Così deciso in Roma, il 3 novembre 2016.

Depositato in Cancelleria il 22 dicembre 2016

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA