Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 26827 del 22/12/2016

Cassazione civile, sez. VI, 22/12/2016, (ud. 26/09/2016, dep.22/12/2016),  n. 26827

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 1

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. RAGONESI Vittorio – Presidente –

Dott. CRISTIANO Magda – Consigliere –

Dott. BISOGNI Giacinto – Consigliere –

Dott. DE CHIARA Carlo – rel. Consigliere –

Dott. ACIERNO Maria – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso per regolamento di competenza d’ufficio R.G. 28167-2015

proposto da:

PROCURATORE TRIBUNALE MINORENNI DI L’AQUILA, con ordinanza emessa il

26/11/2015 nel procedimento R.G. 499/2013 V.G., relativo ai minori

G.M. E G.V. figli di G.E. E

D.C.F.;

– ricorrente –

sulle conclusioni scritte del P.G. in persona del Sostituto

Procuratore Generale Dottoressa Immacolata Zeno, la quale chiede

dichiararsi la competenza del Tribunale per i minorenni di Roma;

sull’ordinanza del TRIBUNALE PER I MINORENNI di L’AQUILA, emessa il

26/11/2015 e depositata il 27/11/2015, con cui viene sollevato

conflitto di competenza;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

26/09/2016 dal Consigliere Relatore Dott. CARLO DE CHIARA.

Fatto

FATTO E DIRITTO

rilevato che non è in atti la prova della comunicazione alle parti dell’ordinanza del Tribunale per i minorenni dell’Aquila con cui viene sollevato il conflitto di competenza.

PQM

La Corte rinvia la causa a nuovo ruolo mandando alla Cancelleria di acquisire presso il Tribunale per i minorenni dell’Aquila la prova della comunicazione alle parti dell’ordinanza con cui è stato sollevato il conflitto di competenza.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio, il 26 settembre 2016.

Depositato in Cancelleria il 22 dicembre 2016

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA