Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 26761 del 22/12/2016


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. I, 22/12/2016, (ud. 19/10/2016, dep.22/12/2016),  n. 26761

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. NAPPI Aniello – Presidente –

Dott. DI VIRGILIO Rosa Maria – rel. Consigliere –

Dott. BISOGNI Giacinto – Consigliere –

Dott. FERRO Massimo – Consigliere –

Dott. FALABELLA Massimo – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 5057/2011 proposto da:

KARRENA S.R.L. (c.f./p.i. (OMISSIS)), in persona del legale

rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA

CIRENAICA 15, presso l’avvocato NICOLA PICARDI, che la rappresenta e

difende unitamente all’avvocato VINCENZO FLORIO, giusta procura a

margine del ricorso;

– ricorrente –

contro

MACCHI S.R.L. IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA, in persona dei

Commissari Liquidatori pro tempore, elettivamente domiciliata in

ROMA, LUNGOTEVERE DEI MELLINI 10, presso l’avvocato FILIPPO

CASTELLANI, rappresentata e difesa dall’avvocato ANNA LISA SANTINI,

giusta procura a margine del controricorso;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 6/2010 della CORTE D’APPELLO di BOLOGNA,

depositata il 05/01/2010;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

19/10/2016 dal Consigliere Dott. ROSA MARIA DI VIRGILIO;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

SOLDI Anna Maria, che ha concluso per l’estinzione.

La Corte:

Fatto

PREMESSO IN FATTO

che la srl Karrena ha proposto ricorso per cassazione avverso la sentenza della Corte d’appello di Bologna depositata il 5/1/2010;

che la Macchi srl in amministrazione straordinaria ha depositato controricorso.

Diritto

RILEVATO IN DIRITTO

che con atto del 28 dicembre 2015, sottoscritto dalla parte e dal suo difensore, la ricorrente ha dichiarato di rinunciare al ricorso;

che la controparte ha aderito a detta rinuncia, sottoscrivendo l’atto di rinuncia;

visti gli artt. 390 e 391 c.p.c..

PQM

dichiara estinto il giudizio.

Così deciso in Roma, il 19 ottobre 2016.

Depositato in Cancelleria il 22 dicembre 2016

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA