Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 267 del 10/01/2017

Cassazione civile, sez. III, 10/01/2017, (ud. 30/11/2016, dep.10/01/2017),  n. 267

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. VIVALDI Roberta – Presidente –

Dott. FRASCA Raffaele – Consigliere –

Dott. DE STEFANO Franco – Consigliere –

Dott. BARRECA Giuseppina Luciana – Consigliere –

Dott. TATANGELO Augusto – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso iscritto al numero 11429 del ruolo generale dell’anno

2015, proposto da:

SOCIETA’ PER LA GESTIONE DI ATTIVITA’ – S.G.A. S.p.A., (C.F.:

(OMISSIS)), in persona dell’amministratore delegato, legale

rappresentante pro tempore, R.R. rappresentato e

difeso, giusta procura in calce al ricorso, dagli avvocati Luigi

Caterino (C.F.: CTR LGU 69P11 F839Y) e Marsilio Casale (C.F.: CSL

MSL 31509 C0340);

– ricorrente –

nei confronti di:

COMUNE DI CASERTA, (C.F.: (OMISSIS)), in persona del Sindaco, legale

rappresentante pro tempore, D.G.P. rappresentato e difeso,

giusta procura a margine del controricorso, dall’avvocato Fernanda

D’Ambrogio (C.F.: DMB FNN 62H49 H394S);

– controricorrente –

e

– Curatore del Fallimento della società (OMISSIS) S.r.l.;

Curatore del Fallimento della società (OMISSIS) S.p.A. in

liquidazione;

– INTESA GESTIONE CREDITI S.p.A., in persona del legale

rappresentante pro tempore

– intimati –

per la cassazione della sentenza della Corte di Appello di Napoli n.

480/2015, depositata in data 29 gennaio 2015;

udita la relazione sulla causa svolta alla pubblica udienza in data

30 novembre 2016 dal consigliere Augusto Tatangelo;

uditi:

l’avvocato Luigi Caterino Marsilio Casale, per il ricorrente;

l’avvocato Ivana Benavoli, per delega dell’avvocato Fernanda

D’Ambrogio, per il comune controricorrente;

il pubblico ministero, in persona del sostituto procuratore generale

dott. Luisa de Renzis, che ha concluso per il rigetto del ricorso.

Fatto

MOTIVI

In via preliminare, la Corte rileva che non risulta prodotto in atti l’avviso di ricevimento della notificazione del ricorso, effettuata a mezzo del servizio postale, al Curatore del fallimento della (OMISSIS) S.p.A. in liquidazione, debitore esecutato nel procedimento che ha dato luogo all’opposizione e parte del giudizio merito, sia in primo che in secondo grado.

Occorre pertanto disporre la rinnovazione della suddetta notificazione in un termine perentorio, in mancanza di produzione del documento attestante la sua regolare effettuazione.

PQM

La Corte:

ordina la rinnovazione della notificazione del ricorso al Fallimento della (OMISSIS) S.p.A. in liquidazione, nel termine di sessanta giorni dalla comunicazione della presente ordinanza;

rinvia a nuovo ruolo per l’adempimento.

Così deciso in Roma, il 30 novembre 2016.

Depositato in Cancelleria il 10 gennaio 2017

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA