Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 25935 del 05/12/2011

Cassazione civile sez. un., 05/12/2011, (ud. 22/11/2011, dep. 05/12/2011), n.25935

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONI UNITE CIVILI

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. VITTORIA Paolo – rel. Primo Presidente f.f. –

Dott. ROVELLI Luigi – Presidente di sez. –

Dott. SALVAGO Salvatore – Consigliere –

Dott. IANNIELLO Antonio – Consigliere –

Dott. MAZZACANE Vincenzo – Consigliere –

Dott. VIVALDI Roberta – Consigliere –

Dott. SPIRITO Angelo – Consigliere –

Dott. TIRELLI Francesco – Consigliere –

Dott. VIRGILIO Biagio – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso proposto da:

S.S., in giudizio di persona;

– ricorrente –

contro

Ministero della Giustizia;

– intimato –

per la cassazione della ordinanza 04/02/2011, con la quale la Corte

di appello di Cagliari ha dichiarato inammissibile l’istanza di

ricusazione del giudice dell’esecuzione penale;

Udita la relazione della causa svolta nella Pubblica udienza del

22/11/2011 dal Presidente Dr. Paolo Vittoria;

Sentito l’avv. S.;

Udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore

Generale Dr. IANNELLI Domenico, il quale ha concluso per la

dichiarazione d’inammissibilità del ricorso.

La Corte:

Fatto

FATTO E DIRITTO

rilevato che si tratta di ricorso avverso decisione di rigetto della istanza di ricusazione di un giudice penale.

P.Q.M.

LA CORTE A SEZIONI UNITE dispone che il ricorso venga cancellato dal Ruolo Generale dei ricorsi civili ed iscritto in quello dei ricorsi penali.

Così deciso in Roma, il 22 novembre 2011.

Depositato in Cancelleria il 5 dicembre 2011

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA