Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 25928 del 31/10/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. trib., 31/10/2017, (ud. 15/09/2017, dep.31/10/2017),  n. 25928

 

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TRIBUTARIA

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. VIVALDI Roberta – Presidente –

Dott. VIRGILIO Biagio – Consigliere –

Dott. GRECO Antonio – Consigliere –

Dott. TRICOMI Laura – Consigliere –

Dott. LA TORRE Maria Enza – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 24327-2010 proposto da:

AGENZIA DELLE ENTRATE, in persona del Direttore pro tempore,

elettivamente domiciliato in ROMA VIA DEI PORTOGHESI 12, presso

l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, che lo rappresenta e difende;

– ricorrente –

contro

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA AS SPORT LIFE CLUB,

elettivamente domiciliato in ROMA VIA FILIPPO NICOLAI 70, presso lo

studio dell’avvocato BARBARA ROEFARO, che lo rappresenta e difende

unitamente all’avvocato GIUSEPPE FALCIANI;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 129/2009 della COMM.TRIB.REG. di ANCONA,

depositata il 14/07/2009;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del

15/09/2017 dal Consigliere Dott. MARIA ENZA LA TORRE.

Fatto

RILEVATO

che:

L’Agenzia delle entrate ricorre per la cassazione della sentenza della C.T.R. delle Marche, n. 129/4/2009, dep. 14 /07/2009, che su ricorso contro avviso di accertamento ai fini Iva, Irpeg e Irap per gli anni da 1998 al 2002, e Irpeg e Ilor per l’anno 1997, emesso a seguito di processo verbale di constatazione nei confronti dell’Associazione sportiva dilettantistica AS sport life club di (OMISSIS), confermando la decisione di primo grado, ha respinto l’appello dell’Ufficio.

In particolare la C.T.R. ha ritenuto che nel caso di specie ricorressero le condizioni per fruire delle agevolazioni fiscali previste per le associazioni senza fine di lucro, non risultando attendibile la presunzione dell’Ufficio che l’Associazione svolgesse attività commerciale a causa della mancata presentazione in forma scritta della domanda di iscrizione – non prevista dallo statuto – e del versamento mensile delle quote da parte dei soci per utilizzare le attrezzature e i servizi forniti dall’ente – idoneo a coprire gran parte delle spese. Ciò a fronte delle “iscrizioni documentate dell’associazione al Coni, Fgi, Csen e le comprovate e notevoli attività sportive in discipline non professionali confermano che il sodalizio svolge attività senza fine di lucro” in mancanza di ulteriori elementi probatori, non forniti dall’Ufficio.

L’Associazione sportiva dilettantistica AS sport life club si costituisce con controricorso.

Diritto

CONSIDERATO

che:

1. col primo motivo del ricorso l’Agenzia delle entrate deduce violazione di legge (art. 148, già 111 TUIR; D.P.R. n. 633 del 1972, art. 4; L. n. 398 del 1991, artt. 1 e 2; D.L. n. 417 del 1991, art. 9 bis conv. L. n. 66 del 1992);

2. col secondo motivo si deduce violazione dell’art. 2697 c.c., costituendo l’esenzione dell’Irpeg una eccezione alla regola (ex art. 111, oggi 148 TUIR), per cui grava sul contribuente l’onere di provare la sussistenza dei presupposti di fatto che giustificano l’esenzione;

3. col terzo motivo si denunzia omessa/insufficiente motivazione su un punto decisivo, costituito dalla mancata considerazione di una serie di elementi idonei ad attestare la percezione da parte dell’associazione di rilevanti importi ulteriori rispetto alle quote associative ordinarie.

4. Il ricorso è infondato e va rigettato.

4.1. Non sussistono le denunciate violazioni di legge, avendo la C.T.R., con accertamento di fatto congruamente motivato, verificata la sussistenza nell’associazione sportiva delle condizioni per fruire dell’agevolazione, valutate in relazione alle modalità di svolgimento dell’attività e alla copertura delle spese – che “non è assicurata dall’esercizio di attività commerciai ma in gran parte dalle quote associative” – con ciò contrastando efficacemente quanto sostenuto dall’Ufficio in ordine alla qualifica di società commerciale, derivante peraltro solo da aspetti formali (mancata presentazione in forma scritta della domanda di iscrizione).

4.2. Non è altresì fondato il denunciato vizio di motivazione.

Trattasi infatti di censura inammissibile, perchè generica e non autosufficiente. Invero, a fronte della motivazione della sentenza – che asserisce l’esatto contrario, sia con riferimento alla copertura delle spese, assicurata in gran parte dalle quote associative che “ricoprono i costi di diretta ed indiretta imputazione”; sia con riferimento all’assenza di scopo di lucro, dimostrata dalle varie iscrizioni, documentate, dell’Associazione a federazioni sportive nazionali, e dalle “comprovate notevoli attività sportive in discipline non professionali” – l’Amministrazione finanziaria ricorrente non ha fornito, come è suo onere, alcuna precisa descrizione in merito a modalità e termini della relativa deduzione in sede di merito e, soprattutto, “non è stata in grado di prospettare, a sostegno della presunzione formulata” “elementi precisi e concordanti”.

5. Conclusivamente il ricorso va rigettato.

6. Le spese seguono la soccombenza e vengono liquidate come in dispositivo.

PQM

Rigetta il ricorso. Condanna l’Agenzia delle entrate ricorrente al pagamento della spese, liquidate in Euro 7.200,00 oltre spese generali nella misura forfetaria del 15% e accessori di legge.

Così deciso in Roma, il 15 settembre 2017

Depositato in Cancelleria il 31 ottobre 2017

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA